Il testo della Manovra alla Camera: ecco gli emendamenti più importanti

Il testo della Manovra alla Camera, iniziata l’analisi del testo. Ecco gli emendamenti più importanti presenti nel programma.

Dopo mesi di discussioni e dopo l’approvazione  della Commissione di Bilancio, la manovra è arrivata alla Camera per l’analisi da parte dell’Aula. Non è da escludere che il governo possa optare per la votazione di un maxi-emendamento chiedendo la fiducia ed evitando così modifiche al testo faticosamente redatto e proposto.

Manovra alla Camera: gli emendamenti presentati

Andiamo a fare luce su quelli che sono gli emendamenti della manovra presentati alla Camera. Il dato di fatto è che il testo della manovra è frutto di una serie di compromessi tra Lega e Movimento Cinque Stelle che fanno comunque sapere di essere arrivati al miglior risultato possibile.

Manovra economica: il reddito di cittadinanza

In ottica reddito di cittadinanza, la manovra studiata dal governo prevede l’assunzione di circa quattromila dipendenti che dovranno essere impiegati nei centri dell’impiego, i quali avranno un ruolo cardine per il funzionamento della proposta firmata Movimento Cinque Stelle. Proprio per il reddito di cittadinanza sarà stanziato un fondo di 120 milioni per il 2019, destinato a salire a 160 milioni nel 2020

Reddito di cittadinanza
Fonte foto: https://www.facebook.com/Fanpage.it.Roma/?tn-str=k*F

Scudo anti-spread per le aziende

Per quanto riguarda le banche e le società non quotate in borsa è previsto uno scudo anti-spread che permetterà ai soggetti non attivi sui mercati regolamentati di non applicare le norme contabili internazionali.

Manovra economica, maternità e famiglia

Come emerso proprio negli ultimi giorni, la versione definitiva del testo presenta una rivoluzione nel mondo del lavoro femminile. Le donne in stato di gravidanza potranno infatti scegliere e decidere (insieme con il proprio medico) di continuare a lavorare fino al nonno mese. Sempre per quanto riguarda i neonati, il governo stanzierà un milione di euro per l’acquisto dei seggiolini con il nuovo – e obbligatorio – sistema anti abbandono.

In qualche modo collegato alla famiglia (e al lavoro) è l’allungamento dell’orario alla scuola primaria, che passa al tempo pieno consentendo ai genitori che lavorano di non dover rinunciare alla carriera o ai soldi in busta paga e aprendo inoltre all’assunzione di circa duemila insegnanti.

Stretta economica sui migranti

Per quanto riguarda i migranti, la Lega ha proposto un emendamento atto a ridurre il numero dei beneficiari della carta sconti in circolazione dal 2016 e destinate alle famiglie italiane o straniere. Il nuovo provvedimento prevede che a disporre del beneficio siano solo le famiglie italiane.

Sempre per quanto riguarda i migranti, il Carroccio ha proposto il taglio al fondo sanitario per l’assistenza ai migranti. I soldi a disposizione saranno destinati al fabbisogno sanitario standard nazionale.

Conte Di Maio Salvini

Le tasse sulle auto inquinanti

Il provvedimento che dovrebbe colpire gli automobilisti che immatricolano auto inquinanti è uno dei punti di scontro tra Lega e Movimento Cinque Stelle. Il M5S ha proposto una tassa da 150 a 3.000 euro da applicare in base al livello di inquinamento prodotto dalla macchina in questione. Al contempo chi tra il 2019 e il 2021 acquisterà auto elettriche avrà incentivi fino a seimila euro. Chiara la posizione di Salvini, il quale si è detto fermamente contrario a nuove tasse contro gli automobilisti.

Lo Stato contro il bagarinaggio

Il governo conferma il suo impegno nella lotta al bagarinaggio introducendo i biglietti nominali per quanto riguarda concerti e spettacoli pubblici con un pubblico potenziale di oltre 5.000 persone.

Manovra: reddito di cittadinanza e quota cento al Senato

Spicca ovviamente l’assenza di quota cento reddito di cittadinanza. Lega e Movimento Cinque Stelle hanno rassicurato elettori (e non) sul fatto che i provvedimenti entreranno regolarmente in vigore senza ritardi e saranno aggiunti al testo in occasione della discussione al Senato.

ultimo aggiornamento: 06-12-2018

X