La visita del Presidente del Consiglio Mario Draghi alla sede della Cgil dopo l’assalto avvenuto nel corso della manifestazione No Green Pass del 9 ottobre.

Mario Draghi manda un segnale forte in un momento delicato e con la sua visita alla sede della Cgil prende nettamente posizione contro le violenze e i violenti che hanno messo sotto scacco il cuore di Roma per un intero pomeriggio e che continuano a minacciare nuove proteste.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

Assalto No Green Pass, Mario Draghi visita la sede della Cgil

Nella giornata dell’11 ottobre Mario Draghi ha visitato la sede romana della Cgil assaltata da un gruppo di manifestanti nel corso della manifestazione No Green Pass del 9 ottobre a Roma.

Già nella giornata del 9 ottobre il governo aveva espresso la propria vicinanza alla Cgil e al mondo dei sindacati con una nota ufficiale diramata dopo un colloquio telefonico tra il premier Draghi e Landini: “Il Presidente condanna le violenze che sono avvenute in varie città italiane. Il diritto a manifestare le proprie idee non può mai degenerare in atti di aggressione e intimidazione. Il Governo prosegue nel suo impegno per portare a termine la campagna di vaccinazione contro il COVID-19 e ringrazia i milioni di italiani che hanno già aderito con convinzione e senso civico“.

Durante l’incontro, il Presidente del Consiglio Mario Draghi e Landini hanno discusso della tensione sociale ma anche della sicurezza sul lavoro e degli investimenti legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr).

Maurizio Landini
Maurizio Landini

Landini, “Il passato non deve tornare”

Il passato non deve tornare“, ha dichiarato Landini al termine dell’incontro con Mario Draghi. “Ho ringraziato il presidente Draghi per la visita, che ha un significato molto importante per quanto avvenuto. Il presidente ha voluto segnalare la vicinanza dell’intero governo e di tutte le istituzioni nel condannare un passato che non vogliano ritorni. È fatto non scontato, ma particolarmente importante e significativo“.

Landini inoltre ha fatto sapere che in occasione della manifestazione del 16 ottobre i sindacati chiederanno lo scioglimento delle forze politiche “che si richiamano al fascismo, come prevede la Costituzione. Un provvedimento che riteniamo necessario“, ha aggiunto Landini.

governo Draghi

ultimo aggiornamento: 11-10-2021


Il Premio Nobel per l’Economia a David Card, Joshua D. Angrist e Guido W. Imbens

Nell’anno del lockdown 118.298 incidenti stradali con lesioni e 2.395 vittime