Massimo Mauro contro Fassone: “Intervista da dirigente inesperto, ora è caos”

Massimo Mauro: “Le parole di Marco Fassone? Doveva dire quelle cose negli spogliatoi, non in pubblico”.

chiudi

Caricamento Player...

Nel bene o nel male non sono passate inosservate le dichiarazioni di Marco Fassone ai microfoni delle maggiori emittenti televisive dopo Sampdoria-Milan, parole che difendono a spada tratta l’operato della società, attiva ai limiti dell’impossibile sul mercato, puntando il dito contro la squadra e quindi, in maniera velata ma non troppo, contro l’allenatore, quel Vincenzo Montella già oggetto di critiche da parte della tifoseria. In molti hanno condiviso il pensiero dell’uomo immagine del Milan, molti invece lo hanno criticata. Appartiene alla seconda categoria Massimo Mauro, il quale ha sottolineato come l’attacco di Fassone possa ora creare una certa instabilità all’interno dello spogliatoio rossonero.

Massimo Mauro: “Certe cose vanno dette negli spogliatoi, non in pubblico”.

Intervenuto a Sky Calcio Club, Massimo Mauro ha così commentato le parole di Fassone: “Un giocatore si aspetta di essere appeso al muro in spogliatoio, non in tv. Mi sembra quasi l’intervista di un dirigente inesperto: Fassone per me ha sbagliato perché delegittima Montella, sapete ora che caos verrà fuori in spogliatoio? Doveva dire quelle cose solo ai giocatori e all’allenatore negli spogliatoi, non in pubblico“.