Intervenuto sul caso della violenza sessuale ai danni di una ragazza americana a Catania, Matteo Salvini ha rilanciato la castrazione chimica per gli aggressori.

Stupiti anche i suoi sostenitori sul caso Ramy cui ha deciso di concedere la cittadinanza, Matteo Salvini torna a usare toni incendiati parlando dei tre ragazzi che hanno abusato di una giovane americana filmando la violenza e invitandola a riprovare l’esperienza. Duro sul caso il Ministro degli Interni che ha rilanciato l’ipotesi dell castrazione chimica.

Matteo Salvini: Nessuno sconto per i vermi, certezza della pena e castrazione chimica

Un attacco dialetticamente violentissimo quello di Matteo Salvini che, archiviato il caso Ramy, si è concentrato sul secondo caso che ha scosso l’opinione pubblica, quello della ragazza americana violentata dal branco a Catania.

“Per i vermi violentatori di Catania, che hanno stuprato una turista, nessuno sconto: certezza della pena e castrazione chimica!

La dichiarazione di Matteo Salvini ha sollevato polemiche su una questione particolarmente delicata proprio come la castrazione chimica, vista con favore da parte dell’opinione pubblica e condannata da buona parte del mondo politico.

Green Pass obbligatorio, le regole dal 15 ottobre

Matteo Salvini
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/salviniofficial

Violenza a Catania, ragazza americana violentata da tre ragazzi

La ragazza americana è stata attirata in un bar dai suoi aggressori che hanno poi abusato di lei filmando la violenza. Tutt’altro che pentiti hanno mandato i video alla vittima proponendole di rifare tutto una seconda volta. La giova, spinta e convinta dai suoi amici, ha trovato il coraggio di denunciare la violenza presentandosi dagli inquirenti proprio con i filmati girati dai suoi aguzzini.

ultimo aggiornamento: 27-03-2019


Le rivelazioni di Cesare Battisti, latitante con il sostegno di partiti e sindacati

Morandi, rapporti falsi su altri cinque ponti: nuovi indagati