Migranti, avvocati denunciano l’UE per crimini contro l’umanità. Nel mirino anche Salvini

Migranti, alcuni avvocati internazionali hanno denunciato a L’Aja per crimini contro l’umanità. Nel mirino anche Matteo Salvini.

ROMA – Nuova notifica in arrivo per l’Italia e Matteo Salvini. Secondo quanto riportato dai media internazionali, nei giorni scorsi alcuni avvocati internazionali hanno presentato una denuncia a L’Aja per la questione migranti. Le accuse contro l’Unione Europea e alcuni Stati Membri, tra cui l’Italia, sono quelle di crimini contro l’umanità.

Nella diffida sono presenti i nomi dei ministri italiani Matteo Renzi, Paolo Gentiloni e Matteo Salvini oltre che quelli di Angela Merkel ed Emmanuel Macron.

Emmanuel Macron
Emmanuel Macron

Migranti, avvocati presentano denuncia all’Aja. C’è il nome di Matteo Salvini

La denuncia è stata riportata da diversi quotidiani internazionali. Nella diffida si fa riferimento in particolare al periodo tra gennaio 2014 e luglio 2017 quando sono morti oltre 14mila persone. Ma si specifica anche che i decessi sono avvenuti “attraverso un complesso mix di atti legislativi gli Stati membri hanno fornito alla guardia costiera libica sostegno materiale e strategico, incluso ma non limitato a navi, addestramento e capacità di comando e controllo”. Gli avvocati chiedono un’azione punitiva.

Migranti, Italia a rischio sanzione de L’Aja

Al momento la denuncia non è stata ancora accettata dal Tribunale de L’Aja che vuole leggere con calma le carte ma gli avvocati chiedono una responsabilità penale per i diretti interessati “per aver causato la morte di migliaia di essere umani all’anno, per il respingimento di decine di migliaia di migranti che tentato di fuggire dalla Libia e per la successiva commissione di omicidio, deportazione, detenzione, riduzione in schiavitù, tortura, stupro, persecuzione e altri atti inumani contro di loro“.

Ancora nessun commento ufficiale da parte di Bruxelles o degli Stati interessati alla diffida. Possibile qualche reazione nelle prossime ore ma sicuramente prima si aspetterà la decisione definitiva da parte del tribunale de L’Aja che è attesa al massimo entro un paio di giorni.

ultimo aggiornamento: 04-06-2019

X