Milan, a Verona contro il tabù sosta: la vittoria manca da ben 3 anni

Il Milan va nella ‘fatal Verona’ cercando di abbattere un tabù ormai annoso: quello dell’assenza di vittorie al ritorno dalla sosta per le nazionali

Il Milan lotta contro la cabala a Verona. Il Bentegodi, storicamente, non è infatti un campo amico dei rossoneri. Lo dimostrano i numeri, con due sole vittorie negli ultimi due decenni, due sconfitte che sono costate altrettanti scudetti (1973 e 1990) e una sonora sberla rimediata nell’ultimo scontro diretto (3-0 a fine 2018). Servirà dunque una gran partita per invertire questo trend negativo. Le statistiche, però, vanno contro i rossoneri anche per un altro dettaglio non di poco conto. I rientri dalla sosta del Milan, infatti, sono assai problematici: ecco cosa evidenzia il Corriere dello Sport nel numero di oggi.

Corriere: tabù Milan, dopo la sosta fai fatica!

Il quotidiano sportivo in edicola stamattina ha snocciolato i numeri della grande difficoltà rossonera al ritorno dalla pausa per le nazionali. L’ultima vittoria del Diavolo alla ripresa dalle soste, infatti, risale addirittura al campionato 2016-2017. Era il 16 ottobre del 2016 quando i rossoneri, allora guidati da Montella, avevano avuto ragione del Chievo Verona, battuto agevolmente 3-1.

Da allora, purtroppo, è buio pesto. Nelle 10 gare successive alla ripresa post-nazionali, infatti, il Diavolo ha perso in 6 occasioni, pareggiando nelle rimanenti 4 partite. Disastroso, in questo senso, il campionato 2017-2018, con 4 ko in altrettante partite negli scontri con Lazio, Inter, Napoli e Juventus. Nella passata stagione, invece, gli uomini di Gattuso hanno pareggiato con Cagliari e Lazio, perdendo però nel derby e contro la Sampdoria (guidata dall’attuale allenatore rossonero).

KRZYSZTOF PIATEK
KRZYSZTOF PIATEK

Milan, a Verona per la svolta?

Il match di Verona, dunque, può essere importante anche da un punto di vista simbolico. Invertire il trend storicamente negativo dei rossoneri al Bentegodi potrebbe essere molto importante. Anche tornare ai tre punti al ritorno dalla pausa riservata alle nazionali farebbe molto bene al gruppo, abbattendo un ulteriore e fastidioso tabù.

ultimo aggiornamento: 12-09-2019

X