Milan, André Silva adesso è un problema: fiducia incondizionata o cessione a gennaio?

Il talento portoghese André Silva, capocannoniere in Europa League, è finora tra le delusioni maggiori nel campionato del Milan.

Sorrisi nell’ambiente rossonero dopo il derby vinto in Coppa Italia. Una sola partita sembra aver reso meno evidenti i molti, moltissimi problemi di questa travagliata stagione. Su tutti, quello relativo al mal di gol degli attaccanti. Se si esclude Cutrone, la cui crescita prosegue di settimana in settimana, i titolari dell’attacco rossonero stentano a convincere. L’involuzione di Kalinic rispetto a Firenze è palese, e i continui problemi fisici non lo aiutano di sicuro. Quello che più ha deluso fin qui è però il portoghese André Silva. Pagato oltre 40 milioni, il pupillo di CR7 era arrivato in Italia con un pedigree di tutto rispetto tra campionato portoghese e Nazionale, ma fin qui la resa è stata a dir poco incostante.

Milan, problema André Silva: quale sarà il suo futuro?

Capocannoniere in Europa League, André Silva è parso adattarsi molto poco al calcio italiano. Se tra Coppa Italia e campionato il suo score è infatti ancora fermo a zero reti, un motivo ci sarà. Adesso, con il mercato di gennaio alle porte, urge porre un rimedio al suo caso. Continuare a dargli fiducia, sperando possa riuscire ad ambientarsi presto esplodendo definitivamente, o cedere alle lusinghe del mercato? Le offerte per il talento della scuderia Mendes infatti non mancano di certo. Serve una decisione, e in fretta. E stavolta non si potrà certo sbagliare: ne va del futuro di un grande investimento per il Milan e di un giocatore la cui carriera non può esaurirsi in una grande bolla di sapone.

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 29-12-2017

Mauro Abbate

X