Il club rossonero è seriamente intenzionato a “saccheggiare” il campionato francese: Edinson Cavani e Memphis Depay sono gli obiettivi di mercato del Milan per la prossima stagione.

Il primo Milan della gestione cinese ha sofferto fortemente l’assenza di un attaccante di livello, in grado di garantire almeno 25 gol a stagione. Se la difesa, col passare delle settimane e grazie al lavoro di Gattuso, ha trovato una certa solidità, il gioco dei rossoneri ha latitato per quel che riguarda la zona dalla trequarti alla porta avversaria. E, come ha sottolineato capitan Bonucci, per fare il salto ci vogliono 2-3 elementi importanti da pescare nel prossimo mercato

Memphis Depay
Fonte foto: https://www.facebook.com/memphisdepayofficial/

Obiettivi “francesi”

Secondo quanto riportato da Tuttosport in edicola, il Milan è pronto a dare l’assalto a due campioni che militano in Ligue 1. Per l’attacco si punterebbe tutto su Edinson Cavani mentre per la trequarti campo il nome è quello di Memphis Depay. Complessivamente, si tratta di operazioni alquanto onerose ma necessarie per elevare la forza d’urto dell’undici di Gattuso in modo da essere competitivi sia in campionato che in Europa.

Doppia trattativa…

Il centravanti uruguaiano del Psg ha un’età non più verdissima (classe ’87, ndr) ma i 40 gol nelle 48 gare stagionali sono più di una garanzia, anche perché il Matador conosce già la Serie A. Con i parigini il Milan potrebbe imbastire una doppia trattativa, con Donnarumma (il cui cartellino vale 70 milioni) a Parigi: i rossoneri si liberebbero di un ingaggio di 6 milioni, in modo da poter garantire emolumenti top proprio a Cavani. Per il cui cartellino potrebbero bastare una quarantina di milioni. Più o meno la stessa valutazione che il Lione dà di Depay, talento olandese classe ’94 autore di una stagione spumeggiante. Mirabelli potrebbe finanziare l’operazione attraverso la cessione di Suso al Liverpool…

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Cavani depay Donnarumma ligue 1 milan psg

ultimo aggiornamento: 17-05-2018


Sessantacinque anni fa nasceva il tempio dello sport italiano

1962, Milan-Fiorentina 5-2: apre Rivera, poi si scatenato Barison e Altafini