Cutrone vice-Higuain: il baby rossonero batte la concorrenza...
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Milan, Cutrone “fa fuori” la concorrenza e rinnova fino al 2023

PATRICK CUTRONE

Alle spalle di Higuain c’è “solo” Cutrone: l’attaccante rossonero ha superato i vari André Silva, Kalinic e Bacca, ceduti a vario titolo. E nei prossimi giorni arriverà l’ufficialità del rinnovo.

La crescita esponenziale di Patrick Cutrone è sotto gli occhi di tutti: alla prima stagione con la maglia rossonera, il numero 63 del Milan ha realizzato 18 gol stagionali distribuiti tra campionato (10), Europa League (6) e Coppa Italia (2). Poi, per il 20enne di Como sei gare con 4 reti in Under 21 prima dell’esordio con la Nazionale maggiore. Un’ascesa notevole per l’attaccante cresciuto nelle giovanili di Milanello. Diversi club, tra cui il Borussia Dortmund, hanno bussato alla porta di via Aldo Rossi per provare a strapparlo ai rossoneri ma dal Milan è arrivato un ‘no’ secco.

Decreto Salva Casa: ecco tutte le modifiche che potrai apportare alla tua abitazione

Cutrone
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Fiducia e concorrenza

Che il Milan punti molto su Cutrone è evidente dal fatto che al termine del mercato il classe ’98 è l’unico attaccante di ruolo insieme a Gonzalo Higuain. Considerato che i rossoneri saranno impegnati su tre fronti, il giovane Patrick dovrebbe avere molto spazio. Leonardo ha piazzato a vario titolo in uscita Kalinic, André Silva e Bacca. Pertanto, Cutrone ha vinto la concorrenza con i compagni di reparto.

Il contratto

Tra pochi giorni, come ricorda La Gazzetta dello Sport, il Milan depositerà presso la Lega Calcio il nuovo contratto di Cutrone: l’attaccante è legato ai rossoneri fino al 2023 ma nel nuovo accordo sono state riviste le cifre. Patrick andrà a guadagnare oltre un milione netto a stagione più bonus e premi.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 20 Agosto 2018 9:47

Rabiot, il piano di Leonardo: portarlo al Milan a parametro zero

nl pixel