Milan, Donnarumma ha deciso: Raiola se ne faccia una ragione

Nessun addio a gennaio. A dire il vero, Gigio resterebbe a vita al Milan. Ma il suo manager non la pensa allo stesso modo. Tuttavia, decide Donnarumma.

“Cosa rispondo a chi parla di me lontano dal Milan già a gennaio? Che ho quattro anni di contratto e sto benissimo qui”. Finalmente, Gianluigi Donnarumma ha esternato il suo pensiero in modo chiaro ed esplicito. Il popolo milanista aspettava da tempo queste parole. Non si tratta di un semplice sfogo né tantomeno di una banale boutade: è una vera e propria presa di posizione nel bel mezzo di un periodo tesissimo. Gigio ha urlato al mondo intero la sua voglia più grande nel giorno del centesimo acuto in rossonero.

Serie A, 20esima giornata: Milan-Crotone sabato 6 gennaio alle ore 15

Diciotto anni, dieci mesi e cinque giorni: Donnarumma ha battuto ogni record, diventando il giocatore più giovane ad aver toccato quota 100 presenze con il Milan. Il portierone campano ha messo in fila mostri sacri del calibro di Paolo Maldini, Franco Baresi e Gianni Rivera. Che piaccia o no, Gigio è entrato di diritto nella storia rossonera e di certo non si farà da parte a gennaio. Fosse per lui, resterebbe a vita, ma questo è un altro discorso. Da riprendere, semmai, a giugno, quando Mino Raiola – il solito! – tornerà a bussare al portone di via Aldo Rossi.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 31-12-2017

Salvo Trovato

X