Ottima prestazione di Hakan Calhanoglu contro il Dudelange. Il calciatore turco ha ritrovato anche la via del gol. Ecco le sue parole del post partita.

Europa League, Milan-Dudelange 5-2 con gol, tra gli altri, di Hakan Calhanoglu. Prima gioia stagionale per il giocatore turco, che segna la rete (fondamentale) del momentaneo 3-2, quella che riporta in vantaggio i rossoneri di Gennaro Gattuso.

Al termine del match, che i padroni di casa hanno vinto a fatica nonostante il passivo finale, il dieci milanista ha parlato ai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue dichiarazioni.

“Il Dudelange oggi ha giocato bene. Penso che nel primo tempo abbiamo fatto una buona partita, non era facile. Anche loro volevano giocare bene qui a San Siro. Nella ripresa hanno segnato subito e per noi la partita era diventata difficile. Ci serviva il gol. Siamo riusciti a farlo giocando tutti insieme. Bisogna vincere così”.

Hakan Calhanoglu
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Hakan Calhanoglu: “Sono contento, ora sto bene”

Una prova di squadra, dunque, in un momento non facile, con gli ospiti avanti nel punteggio e un Meazza spazientito. Al di là del gol, Hakan Calhanoglu ha giocato una buona gara. Il turco appare in crescita.

Sono molto contento, il mio piede sta meglio e io sto bene. Ringrazio lo staff del Milan e i miei compagni perché hanno sempre creduto in me. Il gol è importante, ma penso prima alla squadra. Se poi arriva la rete va bene. Sono contento per il gol, per questo momento, e voglio continuare così”.

Calha è ottimista e guarda con fiducia al proseguo della stagione: “Voglio continuare così – ha dichiarato sempre a Sky Sport – tutti aspettavano la mia rete ma per me, come detto, conta più la squadra. Ora sto bene, il gruppo e lo staff sono sempre dalla mia parte”.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
calcio Europa League hakan calhanoglu milan Milan-Dudelange

ultimo aggiornamento: 29-11-2018


José Mauri: “Il Dudelange gioca bene, dovevamo reagire”

Milan, senti Lafont: “Donnarumma può diventare uno dei migliori”