Leonardo-Gattuso, divergenze anche sul mercato

Tra il direttore tecnico e Gennaro Gattuso non c’è mai stato feeling. Il futuro di Rino in rossonero è ancora tutto da valutare.

Milan, Gennaro Gattuso potrebbe lasciare il club rossonero anche in caso di qualificazione in Champions. Alla vigilia del match contro la Samp, lo stesso allenatore ha gettato ombre sul suo futuro in rossonero: “Saprete tutto fra due mesi – ha dichiarato – quando finirà il campionato dirò quello che penso e che farò”. L

Secondo il Corriere della Sera, il destinatario dello sfogo di sarebbe la dirigenza, o meglio, quel Leonardo, con il quale i rapporti non sono mai stati granché. Rino non è stato scelto dall’attuale management, ma è stato reclutato dalla precedente gestione cinese e poi confermato dal fondo Elliott in estate e durante la crisi di fine 2018, più per mancanza di alternative convincenti che per scelta.

Qualora il Milan non dovesse raggiungere il quarto posto, l’esonero sarebbe inevitabile. Ma attenzione: Gattuso, come detto, potrebbe lasciare anche in caso di Champions. Il mister – osserva il CorSera – si sente solo, abbandonato a se stesso e costantemente nel mirino. Qualche ragione ce l’ha. Anche dopo la sconfitta nel derby con l’Inter, ad esempio, è stato l’unico a metterci la faccia, con la dirigenza che, come spesso è capitato nel corso della stagione, non ha preso nessuna posizione di fronte a telecamere e taccuini.

Leonardo Serge Gnabry Saint-Maximin Everton
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Milan, Champions fondamentale per il futuro

Rino ha commesso più di un errore (la sua squadra, ad esempio, ha quasi sempre fallito contro le big), ma il Milan si trova attualmente al quarto posto, quindi è in linea con l’obiettivo fissato dalla società. L’impressione, comunque, è che lo sfogo sia stato inopportuno e dalle tempistiche pessime. Ognuno ha il suo destino, quello di Gattuso è dover ogni giorno confermare di essere un allenatore vero.

Sulla situazione del tecnico rossonero pesa, con ogni probabilità, il rapporto con il direttore tecnico Leonardo. A ferire il mister, oltre alla sconfitta e alla sceneggiata Kessié-Biglia nel derby, devono aver contribuito le analisi dei vertici di via Aldo Rossi. La sintonia calcistica e umana con Leonardo è sempre stata in discussione e persino i progetti di mercato futuro (centrato soprattutto sui giovani) possono aver contribuito al distacco tra area tecnica e allenatore.

Ecco le immagini di Milan-Inter 2-3:

ultimo aggiornamento: 30-03-2019

X