Giuseppe Sala: "Ok nuovo stadio ma dev'essere del Comune"

Nuovo stadio, ok di Sala: “Ma dev’essere del Comune”

Si va verso la demolizione di San Siro. L’Amministrazione comunale ha avallato la scelta di Milan e Inter, ma ora va trovata la “formula”. Ecco le parole di Giuseppe Sala.

Milano, Giuseppe Sala torna sulla questione stadio. Milan e Inter sembrano ormai orientate verso la realizzazione di un impianto nuovo di zecca, con conseguente demolizione del vecchio San Siro. La futura arena dovrebbe sorgere nell’attuale area del Meazza.

“Se Inter e Milan decideranno di fare un nuovo stadio a Milano – ha dichiarato il primo cittadino ai microfoni dell’ANSA – bisogna trovare una formula perché sia di proprietà del Comune, con una concessione a lunghissimo termine. È chiaro che noi non possiamo perdere la proprietà dello stadio”.

Questo, dunque, è il pensiero, o meglio, la posizione del sindaco di Milano, Giuseppe Sala (grande tifoso interista), il quale avrebbe optato per la ristrutturazione e l’ammodernamento dello storico San Siro. Tuttavia, l’Amministrazione meneghina ha avallato la scelta dei due club di abbandonare il Meazza per trasferirsi in una nuova casa – sempre condivisa – più moderna e funzionale.

San Siro

Milan-Inter, addio San Siro: il Meazza verso la demolizione

A questo punto, non resta che individuare la “formula” giusta. Secondo il primo cittadino, la soluzione potrebbe essere quella che Milan e Inter, una volta realizzato il nuovo impianto, lo cedano con una concessione a lungo termine. “Il Comune – ha aggiunto Sala – non vuole speculare sul nuovo stadio, ma le squadre lo sanno bene”.

“Inter e Milan stanno facendo una valutazione dal punto di vista economico e finanziario: il nuovo stadio costerà circa 5-600 milioni, credo stiano valutando anche il valore della ristrutturazione. C’è solo un vincolo che io pongo: non possiamo perderci. Francamente non so dire a che soluzione arriveranno, ma li sto invitando a presentare una proposta”.

Le immagini dell’ultimo derby giocato a San Siro:

ultimo aggiornamento: 27-03-2019

X