Milan, Kalinic: “Possiamo arrivare in Champions, dobbiamo vincerle tutte”

L’uomo copertina odierno: “Sono felice per la doppietta, ma soprattutto per la squadra“.

chiudi

Caricamento Player...

Con una super doppietta (che l’anno scorso, senza il Var, sarebbe stata tripletta) Nikola Kalinic ha bagnato alla grande il proprio debutto da titolare in campionato a San Siro con la maglia del Milan. Intervistato da Premium Sport, il croato ha dichiarato al termine del match: “Sono felice per i due gol, ma soprattutto per la squadra. Dobbiamo andare avanti così. Sono contento, dobbiamo continuare così per fare una grande stagione. Ruolo? Per me l’importante è giocare, decide il mister come deve giocare. Una o due punte non cambia, l’importante è che arrivino palloni in area avversaria. Obiettivi? Possiamo arrivare in Champions. Dobbiamo guardare avanti e provare a vincere tutte le partite. Ora pensiamo a mercoledì, che sarà un’altra partita difficile. Pensiamo a una gara alla volta, e poi vediamo cosa succede“.

Kalinic: “Ho scelto il 7 perché era libero

Il centravanti ex Fiorentina ha quindi parlato anche ai microfoni di Sky Sport: “Devo continuare così, mercoledì c’è un’altra partita e le dobbiamo vincere tutte. Il mio numero è il nove, ce l’aveva André Silva, il sette era libero e l’ho scelto. Panchine? Decide il mister, io sono sempre pronto, sia se gioco dieci minuti sia se ne gioco novanta. Voglio giocare sempre, ma è difficile, ci sono tanti giocatori. L’importante è vincere“. Infine, il croato ha aggiunto alla tv ufficale del club: “Sono felice per la doppietta, dobbiamo continuare così e guardare già a mercoledì. Abbiamo una grande squadra. La mia voglia di sacrificarmi? Devo fare così. Però questa è solo una partita, dobbiamo andare avanti per fare una grande stagione“.