Il Milan ha respinto l’offensiva sul mercato del Wolverhampton per Franck Kessié. I rossoneri hanno rifiutato complessivamente 40 milioni più 20 di bonus. Ora si tratta per il rinnovo.

Franck Kessié rappresenta il presente e il futuro del Milan. Il centrocampista ivoriano, infatti, ha rifiutato in accordo con il club di via Aldo Rossi le avances del Wolverhampton: la società tornata in Premier League era pronta a sborsare 40 milioni più 20 di bonus per strappare il 21enne di Ouragahio ai rossoneri.

Franck Kessié
fonte foto https://www.facebook.com/ACMilan/

Punto fermo in mediana

La decisione dei dirigenti del Diavolo fa capire bene come Kessié sia fondamentale nello scacchiere tattico di Gattuso: l’ex atalantino ha dimostrato di saper applicarsi molto bene nel 4-3-3 come mezzala destra e, con all’arrivo di Bakayoko, potrebbe anche interpretare uno dei due ruoli in un ipotetico 4-2-3-1, il quale “libererebbe” molte mezzepunte in campo alle spalle di Higuain. Nella prima stagione a San Siro, Kessié è stato il più utilizzato da Montella e Gattuso con 54 presenze in gare ufficiali.

Trattativa per il rinnovo

Negli ultimi giorni, secondo quanto riporta calciomercato.com, il dt Leonardo ha parlato con l’agente Atangana circa il rinnovo di contratto. Attualmente, Kessié è legato al Milan fino al 2022 e percepisce un ingaggio netto di 2,2 milioni a stagione. L’intenzione dei rossoneri e dell’entourage del giocatore è di prolungare fino al 2023 e di ritoccare gli emolumenti del classe ’96., in modo da blindarlo. Il Milan ha pagato il prestito biennale 8 milioni e nella prossima estate dovrà versare altri 20 milioni all’Atalanta per il riscatto definitivo.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Abatantuono gattuso Kessie leonardo milan Wolverhampton

ultimo aggiornamento: 23-08-2018


Fantacalcio, i consigli in vista della seconda giornata

Milinkovic-Savic, ora il rinnovo con la Lazio. Il Milan guarda al 2019…