Milan, la certezza di Ambrosini: “C’è aria di cambiamento”

L’ex capitano del Milan ha analizzato il 3-0 dei rossoneri contro l’Empoli, affermando come la situazione stia cambiando

Terza vittoria consecutiva, nove reti segnate nelle ultime tre gare, striscia d’imbattibilità che in campionato dura ormai da otto partite (cinque vittorie e tre pareggi). Il Milan attraversa un ottimo periodo di forma e rafforza la quarta posizione in classifica: sembra prefigurarsi una sfida aperta con la Roma che, al momento, tallona i rossoneri a un solo punto di distanza. Il 2019, dopo un dicembre sportivamente molto difficile, ha regalato alla banda di Gattuso molte certezze in più. In primis, una difesa che ha preso solamente tre reti nelle nove partite giocate da inizio anno in poi. Quindi, dopo l’addio di Higuain, l’attacco si è rinvigorito grazie alla straordinaria media-gol di Krzysztof Piatek. Un’aria di cambiamento che fa bene a tutti, come sottolinea Massimo Ambrosini.

Milan, Ambrosini su Sky: “Vedo base solida”

L’ex capitano del Milan segue con grande attenzione le sorti della sua ex squadra. Alla fine del match vinto per 3-0 contro i toscani (reti di Piatek, Kessie e Castillejo), Ambro ha analizzato sui canali Sky il momento vissuto dai rossoneri. “La situazione, diciamo l’aria, intorno al Milan sembra veramente cambiata, e trova conferma nei risultati del campo. C’è una base su cui lavorare, anche in una partita semplice hanno saputo girarla e lì hanno vinto solidamente“.

Passando al match di San Siro, Ambrosini ha precisato: “Nel primo tempo ha faticato contro la difesa schierata, ha trovato difficoltà nel cercare Piatek. Nella ripresa invece la manovra è parsa più fluida, più veloce, dopo i due gol sono spariti tutti i pensieri ed è andata in discesa“.

Massimo Ambrosini
Massimo Ambrsoini (fonte foto https://www.facebook.com/927teleradiostereo/)

Ambrosini, una vita al Milan. I suoi numeri in rossonero

Classe 1977, nato a Pesaro, Massimo Ambrosini è cresciuto nelle giovanili del Cesena, per poi approdare al Milan nell’estate del 1995. Dopo due stagioni da comprimario e un’annata a Vicenza, ecco il ritorno in rossonero per quindici, lunghe stagioni.

Ambrosini, primo capitano a succedere al leggendario Paolo Maldini nella stagione 2009-2010, ha totalizzato con il Milan 489 partite ufficiali, impreziosite da 36 reti. Il suo palmares vede 4 scudetti, 1 Coppa Italia, 2 Supercoppe italiane, 2 Champions League, 2 Supercoppe Uefa e 1 Coppa del mondo per club.

ultimo aggiornamento: 24-02-2019

X