Milan, l'attacco non produce: tutti i numeri della crisi da gol

Milan, l’attacco non produce: tutti i numeri della crisi da gol

La crisi del Milan è spiegabile soprattutto con la scena muta del suo attacco: un’astinenza da gol che è evidente analizzando varie statistiche

Dieci reti in meno rispetto all’anno scorso, con lo stesso numero di reti subite. Senza entrare nei particolari e nelle disamine di natura tecnico-tattica, il problema del Milan potrebbe essere individuato in questi semplici numeri. 11 contro 21: una differenza eclatante, spiegabile con la presenza in squadra di Higuain lo scorso anno (autore di un grande inizio di stagione) e anche con l’ottimo stato di forma di Suso. Adesso al posto del Pipita c’è un Piatek in uno stato di forma imbarazzante: anche Suso, rispetto all’anno scorso, è un calciatore involuto.

“Milan, l’attacco è da zona retrocessione”: i numeri della crisi da gol rossonera

Finora il Milanha specificato la Gazzetta dello Sport nell’analisi odierna – ha realizzato undici reti totali in dodici partite, meno di uno a gara. Hanno segnato di meno solo Udinese, Verona, Samp, Spal e Brescia, una manciata di squadre tutte in lotta per la salvezza. Il Milan è l’unica ad avere obiettivi più ambiziosi. L’attacco è da zona retrocessione e insieme alla classifica generale, Pioli dovrà appendere alle pareti di Milanello anche quella dei gol realizzati”.

E’ un problema che riguarda principalmente Piatek, ma non solo. Un anno fa di questi tempi il polacco aveva segnato il triplo (9 gol contro i tre attuali, di cui 2 sono rigori). Kris resta il miglior marcatore della squadra, con 3 gol, seguito da Calhanoglu e Theo (2), e da Suso, Kessie e Leao a uno. Serve un contributo diverso da parte di tutti”.

Juventus-Milan Milan-Spal KRZYSZTOF PIATEK
KRZYSZTOF PIATEK

Che succede a Piatek?

La domanda sorge spontanea. Dov’è finito il fenomeno che lo scorso anno tramutava in gol ogni palla che passava dai suoi piedi? Il Milan ha un disperato bisogno di ritrovare il suo bomber, pagato fra l’altro ben 35 milioni lo scorso gennaio. La speranza dei tifosi rossoneri è di poter far festa molto presto col suo numero 9.

ultimo aggiornamento: 11-11-2019

X