Gattuso: “Inzaghi è più forte di me. Manca Immobile? Hanno altri…”

Le dichiarazioni in conferenza stampa di Gennaro Gattuso alla vigilia di Milan-Lazio.

Queste le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa da Gennaro Gattuso alla vigilia della sfida tra Milan e Lazio: “Dopo la partita con la Lazio ci saranno altre partite. Dovremo fare una grandissima prestazione, giochiamo in casa, dobbiamo dare un segnale e sfruttare il fattore campo. Sarà una partita difficile ma siamo preparati bene e penso che faremo una grande partita“.

Doppio confronto – Due squadre diverse? Non è vero, non ho pensato a due squadre. Intanto pensiamo a questa“.

Sulla condizione fisica- La Lazio ha grandissima qualità e noi domani dovremo farci trovare pronti a livello fisico e tecnico. Anche a Cagliari ci è andata bene nei minuti finali: al 94′ su calcio d’angolo siamo stati molto fortunati“.

Gennaro Gattuso in conferenza stampa

Sull’attacco della Lazio – La Lazio porta sistematicamente in area di rigore quattro o cinque giocatori sempre. Bisogna fare molta attenzione e fare una partita a livello tattico perfetta per fare risultato. Immobile? C’è Anderson che ha il motorino. Se non c’è Anderson c’è Nani. La Lazio a volte sembra non sudare nemmeno, è una squadra convinta in tutto quello che fa. Sarà un esame? Al momento non abbiamo mai vinto con le sei squadre che stanno davanti. Io penso a preparare bene la gara, i ragazzi si sono allenati bene, parlerà il campo. Il sostituto di Rodriguez? Uno fra Calabria e Antonelli giocherà“.

Kessié-Milinkovic – Noi abbiamo tanti altri giocatori forti, così come la Lazio non ha solo Milinkovic. Kessié è molto più muscolare, Milinkovic più forte tecnicamente. Simone Inzaghi? Come allonatore conosco molto di più Simone ce Filippo, ho fatto il master con lui, ho passato un anno con lui a Coverciano. Ha molta più esperienza di me ed è molto più bravo di me. Devo solo imparare per come fa girare la squadra“.

Un mese di fuoco – Io non ci penso a tutte le partite, oggi la mia testa è alla Lazio di domani. Non penso a mercoledì, non penso ad altro. Penso partita dopo partita, priorità a domani alle 18. Livello fisico? Dopo Udine avremo un’altra settimana in cui si può lavorare, in altre è meglio recuperare“.

Il carattere del Milan – Io penso che in questo momento tutto quello che state vedendo è frutto della voglia dei ragazzi. Tutto quello di buono che si sta vedendo è merito dei ragazzi. Se la squadra dimostra voglia e compattezza il merito è loro. Mancano i gol degli attaccanti? Metterei la firma per vedere Kalinic giocare ogni partita come ha fatto con il Cagliari. Oggi non è la mia priorità i pochissimi gol, oggi dobbiamo andare in campo ed essere squadra. Dobbiamo continuare a creare“.

José Mauri Antonio Donnarumma Raoul Bellanova Vincenzo Montella Conferenza stampa Montella Milan -Juventus

Nesta – Tra due o tre anni allena al posto mio? Ci metterei la firma se parliamo di tre anni! Alessandro può venire quando vuole a darci una mano sulla fase difensiva“.

Su Alessio Romagnoli – Romagnoli è un classe ’95 con duecento e passa partite. Ha tutto. Tecnica, forza fisica, grande voglia. Lo vedo che inizia anche a curarsi, passa più tempo a fare fisioterapia“.

Il pessimismo di Maldini – Progetto? Si lavora ventiquattro ore su ventiquattro. Vedere il Milan settimo in classifica è dura ma la società lavora, non fa mancare nulla ai giocatori. I risultati non sono perfetti ma c’è gente che lavora con voglia e professionalità“.

Sul recupero di Andrea Conti – Sono quattro mesi che è fermo. Sta correndo, sta toccando la palla. Fra un mese si vedrà in campo con noi. Non bisogna avere fretta quando si tratta del crociato“.

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-01-2018

Nicolò Olia

X