Milan-Lecce, Paquetà può essere l'uomo in più di Pioli

Milan-Lecce, Paquetà può essere l’uomo in più di Pioli

La Gazzetta, nell’edizione odierna, sottolinea come Lucas Paquetà possa rappresentare un’arma tattica importantissima in Milan-Lecce

Esaltare un investimento importante (35 milioni) fatto soltanto dieci mesi fa. Dare spazio a uno dei pochi calciatori in rosa la cui tecnica potrebbe riuscire a fare la differenza, in una squadra altrimenti piatta e con pochi uomini in grado di saltare l’uomo. Milan-Lecce potrebbe essere la partita perfetta per il rilancio di Lucas Paquetà. Stefano Pioli, al debutto in panchina, lo sa bene. Secondo Marco Pasotto della Gazzetta il tecnico sta studiando le mosse per farlo rendere al meglio. Ecco uno stralcio del pezzo di oggi apparso sulla Rosea.

Milan-Lecce: Pioli punta sui piedi buoni di Paquetà

Il ragionamento tutto sommato è banale. Quando una squadra annaspa e fatica, occorre risolvere innanzitutto i problemi della mente e poi affidarsi ai piedi buoni. Ai giocatori di qualità. Quelli capaci davvero di fare la differenza, se messi nelle condizioni giuste. Ecco, diciamo che questa categoria nella rosa rossonera non abbonda di elementi. Dunque, quelli che ci sono vanno valorizzati. Occorre permettergli di esprimersi al massimo, e Paquetà è uno di questi“.

Probabilmente sarà sempre uno di quei giocatori che farà discutere sul ruolo – mezzala o trequartista? – ma intanto appare doveroso affidarsi a quelli come lui. Per la cronaca anche Pioli, proprio come Gattuso e Giampaolo, lo vede soprattutto come mezzala. Una mezzala atipica, per la quale occorre trovare la chiave giusta, in modo da accenderlo e liberare la sua fantasia“.

Lucas Paquetà
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan

Come far rendere al meglio Paquetà?

Lo scenario tattico più ragionevole è di affidargli un raggio d’azione cucito su misura e che esca dai binari canonici della mezzala. Quindi: inserimenti intelligenti, movimenti tra le linee e una sostanziale riduzione della distanza dalla porta“.

Basta ripercorrere la partita di Genova, dove il Diavolo ha cambiato volto grazie all’ingresso di Leao e soprattutto di Lucas, che ha preso per mano la squadra dandole coraggio e alzandole il baricentro. Il secondo tempo di Marassi è esattamente ciò che si chiede al brasiliano e ciò che lui è in grado di dare“.

ultimo aggiornamento: 19-10-2019

X