2011, Milan-Sampdoria 3-0: lo scudetto si avvicina…

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Il 16 aprile 2011 si gioca Milan-Sampdoria. I rossoneri vincono con i gol di Seedorf, Cassano e Robinho. L’Inter perde e lo scudetto si avvicina sempre più…

Il Milan della stagione 2010/11 chiude il mercato con il botto, chiudendo gli acquisti di Ibrahimovic e Robinho. L’undici di Allegri punta così dichiaratamente allo scudetto che manca da sette campionati. Dopo un avvio non entusiasmante, i rossoneri trovano la quadra giusta e iniziano a inanellare una serie di risultati positivi che li portano in testa alla classifica. L’Inter, dopo il ciclo di Mourinho, accusa una flessione che porta all’esonero di Rafa Benitez in favore di Leonardo. Il tecnico brasiliano, ex Milan, fa risalire i nerazzurri portandoli a -2 dal Diavolo alla vigilia del derby di ritorno. Pur senza lo squalificato Ibrahimovic, Ambrosini e compagni assestano un netto 3 a 0 che spegne le velleità di rimonta. Dopo la trasferta di Firenze, i rossoneri mantengono il +5 in classifica.

Milan-Sampdoria, altro passo tricolore…

Il 16 aprile 2011, nell’anticipo serale del sabato, San Siro accende le luci per Milan-Sampdoria. In attacco Allegri punta su Pato e Robinho con Boateng alle spalle; Ibrahimovic è squalificato. I blucerchiati sono invischiati nella lotta per non retrocedere. L’inizio dei rossoneri è confortante. E al 20′ arriva il vantaggio: Seedorf calcia in porta una punizione sul vertice destro dell’area; il tiro dell’olandese è forte e sorprende Viviano che non ci arriva. San Siro esplode la sua gioia. La reazione degli uomini di Cavasin non c’è e il Milan può controllare il match. Poco prima dell’intervallo Allegri è costretto a cambiare Pato con Cassano e il barese segna a inizio ripresa dagli undici metri. La gara è in discesa e all’ora di gioco il Diavolo cala il tris: Cassano scambia con Seedorf e poi alza un pallone che Robinho spinge in rete con un colpo di testa. L’Inter perde a Parma e lo scudetto è ormai in tasca…

Ricevi le ultime notizie in Real Time, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 18-02-2018

Fabio Acri