Milan, senti Deulofeu: “Mai così felice come in rossonero”

L’esterno spagnolo, attualmente in forza al Watford, ricorda sempre con belle parole il suo periodo in rossonero. Che siano prove generali di un ricongiungimento?

I destini del Milan e di Gerard Deulofeu, dopo i primi sei mesi del 2017, sembravano potersi nuovamente incontrare nel gennaio di quest’anno, quando Leonardo era sulle tracce di un esterno offensivo in grado di dare più qualità e imprevedibilità alla manovra. I grandi esborsi effettuati per Paquetà e Piatek, uniti alla volontà del Watford di non accettare opzioni che comprendessero prestiti secchi e con diritto di riscatto, hanno fatto tramontare presto la prospettiva. Deulofeu, però, non perde mai occasione di parlar bene della sua ex squadra. Questa volta lo fa sulle pagine del Mundo Deportivo.

Deulofeu al Mundo Deportivo: “Mai così felice come al Milan”

Non sono mai stato così felice come ai tempi del Milan. Lì mi sono sentito molto amato, mi sono goduto il giocare a calcio in maniera pazzesca. Dal primo momento mi hanno detto quello che volevano da me, hanno avuto grande fiducia nel mio modo di giocare e io ho aiutato un club così grande e bello“.

L’interesse di gennaio? E’ sempre bello che ci siano società che mi seguano: per il Milan, come ho sempre detto, ho un apprezzamento speciale. Non chiudo la porta a un ritorno, ma sono concentrato sul Watford. Per ora.”

Deulofeu e il peso delle aspettative

Da quando ho iniziato al Barcellona ci si è sempre aspettato molto da me. E’ complicato quando si è una promessa del Barça, però non ci si può lottare. Sono contento della mia carriera”.

Penso mi abbia fatto male essere definito il nuovo Messi. E’ stato difficile combattere con questa etichetta. Quando parli con i veterani ti assicurano che devi stare attento a queste promesse e andare piano. Bisogna avere pazienza, ma tutti abbiamo avuto l’opportunità di dimostrare di essere Messi, Busquets o Iniesta. Alcuni l’hanno sfruttata, altri no“.

ultimo aggiornamento: 26-02-2019

X