Milan, si lavora alle cessioni dei big: Donnarumma e Suso in partenza?

Suso e Donnarumma sono gli indiziati numero uno per lasciare il Milan nel corso di questa sessione di mercato. Ecco il punto di vista della Gazzetta

La priorità del Milan, a due settimane dall’inizio del campionato, è quella di definire il mercato in uscita. Gli obiettivi sono due: in primis quello di appianare il pesante segno meno in bilancio, il secondo invece è la possibilità di liberare risorse per operare sul mercato. Correa è il sogno, ma servono almeno 50 milioni per averlo. L’impressione è che uno tra Donnarumma e Suso possa partire entro il due settembre. La Gazzetta, nel quotidiano odierno, ha dedicato alle strategie di mercato del Milan un’ampia pagina.

Asse Milan-Psg caldissimo per Donnarumma

L’asse più caldo è quello con Parigi, dove il d.s. Leonardo prepara la seconda offerta per Gigio Donnarumma. La prima, un paio di mesi fa, non era stata all’altezza delle richieste: sul piatto il cartellino di Areola – assistito da Mino Raiola, come Gigio – più 20 milioni. Da via Aldo Rossi sono stati chiari: si tratta per proposte sui 50 milioni senza contropartite”.

E il Psg stavolta si muoverà in questa direzione, specialmente se sbloccherà l’uscita di Neymar. In Francia però sono convinti: Leonardo tornerà alla carica per Donnarumma anche senza accelerate sul fronte dell’attaccante brasiliano, Gigio e il Milan vanno convinti con una proposta indecente”.

Gianluigi Donnarumma
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

Suso, Fiorentina in pole position

Situazione più complessa, perché il Jesus visto nella nuova veste di trequartista di questo precampionato mette tutti d’accordo, da Giampaolo agli osservatori. Sul cartellino dello spagnolo c’è una clausola da 40 milioni, ma il Milan ascolterà chi vorrà offrire una somma cash ed è disposto a uno sconto intorno ai 35 milioni. Forte dell’intesa tra Suso e Montella, la Fiorentina è uscita allo scoperto ma conta di trattare e abbassare il prezzo a 30-32 milioni, poi dovrà convincere il giocatore”.

I viola vogliono completare la squadra in tempi brevi e possono andare in pressing in questi giorni, presentando al Milan un’offerta. Sullo sfondo restano Roma e Lione, con i francesi in grado di sbaragliare potenzialmente la concorrenza sia perché disposti a spendere quando vogliono un giocatore – e il presidente Aulas ha ammesso di seguire Suso – sia perché in grado di giocare la carta Champions”.

ultimo aggiornamento: 12-08-2019

X