Milan, Suso punta al rinnovo di contratto fino al 2024

Jesus Suso non ha intenzione di lasciare il Milan. Lo spagnolo punta al rinnovo fino al 2024 con adeguamento dell’ingaggio.

E’ uno dei migliori elementi della rosa in mano a mister Gattuso ma, al tempo stesso, dal rendimento al di sotto di ciò che è lecito aspettarsi. Si sta parlando di Jesus Suso. Il classe ’93, autore di sei gol e 8 assist stagionali, vive infatti un momento di appannamento: l’ex Genoa sparisce troppo spesso dal gioco e non influisce come potrebbe nella fase d’attacco del Milan.

Rinnovo di contratto?

Suso, dal canto suo, non ha intenzione di lasciare il club rossonero. Appena 24 ore fa, a Sky, il 25enne di Cadice ha dichiarato: “Io ho sempre detto che sto molto bene al Milan, qui sono molto contento. È vero che ci sono stati i primi contatti per il rinnovo e ci saranno anche altri. È una cosa, però, di cui si occupa il mio agente. Io ho sempre detto che sto benissimo qui e sono molto felice. Ho sempre dato tutto e continuerò a dare tutto per questa società“. 

Suso
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilan/

La clausola rescissoria

Il contratto di Suso, rinnovato a settembre 2017, ha durata fino al 30 giugno 2022. Condizione che non pone rischi per il Milan, se non fosse per la clausola rescissoria inserita nell’accordo: i circa 30 milioni stipulati sono ritenuti in via Aldo Rossi come bassa per il valore potenziale del mancino ex Liverpool. Pertanto, riaggiornare il contratto vorrebbe dire eliminare questo vincolo.

Adeguamento con la Champions

L’entourage di Suso, rappresentato dall’agente Alessandro Lucci, punta anche a portare l’ingaggio da tre a quattro milioni netti a stagione. Condizione legata al piazzamento finale del Milan in campionato, ossia in Champions League. I rossoneri, in ogni caso, non escludono di privarsi di Suso difronte a un’offerta importante, che genererebbe una notevole plusvalenza a bilancio.

ultimo aggiornamento: 09-02-2019

X