Milan-Udinese, sorpasso sulla fascia: Calabria favorito su Ignazio Abate

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

Milan-Udinese, Davide Calabria e Ignazio Abate in corsa per una maglia da titolare.

Grande attesa in ambiente rossonero per le formazioni ufficiali di Milan-Udinese, prova del nove per la squadra ma anche e soprattutto per Vincenzo Montella, chiamato a non commettere errori di formazione per uscire dall’occhio del ciclone delle polemiche che lo ha forse ingenerosamente risucchiato dopo la sconfitta con la Lazio nello scorso turno di campionato. L’abbondanza, così come la mancanza di alternative crea problemi a ogni allenatore e lo espone quasi invitabilmente alla gogna mediatica a meno non riesca nell’ardua impresa di vincere e convincere. Va detto in completa onestà che a volte basta il primo dei due passi. Se in attacco l’unica certezza sembra chiamarsi Nikola Kalinic, nonostante i tre gol segnati da André Silva, a centrocampo resta da scoprire il nome del sostituto dell’infortunato Andrea Conti.

Andrea Conti Milan

Sorpasso last minute, Davide Calabria in vantaggio su Abate

Se le dichiarazioni di Montella in conferenza stampa alla vigilia della sfida hanno rilanciato il nome di Fabio Borini per un posto a centrocampo, l’impiego dell’attaccante azzurro sembra molto difficile se non impossibile. Restano in corsa i due sostituti più o meno naturali dell’ex atalantino, ossia Ignazio Abate e Davide Calabria. Il primo ha una propensione decisamente più offensiva e sembrerebbe più pronto a interpretare il 3-5-2, mentre il giovane terzino azzurro, caparbio e intraprendente ma ancora acerbo, garantirebbe all’undici d Montella una maggior copertura in fase difensiva. Se fino a ieri Abate sembrava certo (o quasi) di una maglia da titolare, da questa mattina sono in rialzo le quotazioni del giovane compagno di reparto. Il momento della verità si avvicina…

Ricevi le ultime notizie sul Milan, lascia la tua email qui sotto:

Privacy Policy
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 17-09-2017

Nicolò Olia