Il presidente del Milan, Yonghong Li, sarebbe riuscito nell’intento di assicurarsi l’ingresso in società di un socio. In “palio” un pacchetto di almeno il 40%, pronto a diventare maggioranza in futuro.

Il mese di giugno è cruciale per il futuro del Milan. Tutto, o quasi, ruota intorno alla decisione che prenderà il CFCB, l’organo di controllo della Uefa: i rossoneri si presenteranno davanti alla Camera giudicante il prossimo 19 giugno. Il rischio maggiore è che la formazione di Gattuso possa essere esclusa dall’Europa League.

Yonghong Li Milan
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/ACMilan

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Yonghong Li al contrattacco

Secondo quanto riporta in edicola La Gazzetta dello Sport, il patron rossonero Yonghong Li avrebbe trovato un socio pronto a rilevare un pacchetto di minoranza del club di via Aldo Rossi: il nome dell’interessato è chiaramente top secret. La quota che il numero uno del Milan “mette in palio” sarebbe pari a almeno il 40% ma potrebbe spingersi fino al 49%. Le indiscrezioni si spingono a ipotizzare una operazione alla Thohir, ossia che Li ceda in futuro il controllo di maggioranza del club.

Gli obbiettivi dell’operazione

L’ingresso di un socio di minoranza potrebbe consentire a Yonghong Li di presentarsi all’organo di controllo finanziario dell’Uefa con maggiori credenziali. In più, verrebbe frenata l’avanzata del Fondo Elliott, pronto a intervenire per rifinanziare il Milan, assumendo sempre più rilevanza nel cda rossonero.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

milan

ultimo aggiornamento: 09-06-2018


Mercato Inter, molti giovani in uscita: trattative in corso con Genoa e Sassuolo

Icardi, l’Inter mette sul piatto 8 milioni a stagione per il rinnovo