Striscione di Forza Nuova: "Sala ordina: l'antifà agisce. Il popolo subisce

Milano, striscione di Forza Nuova: “Sala ordina: l’antifà agisce. Il popolo subisce”

Striscione di Forza Nuova a Milano: “Sala ordina: l’antifà agisce. Il popolo subisce”. Immediatamente rimosso.

MILANO – Forza Nuova è tornata a farsi sentire con uno striscione di protesta affisso nei pressi del Municipio 6 “teatro dello scandalo che ha coinvolto il comitato autonomo Barona”.

Sala ordina: l’antifà agisce. Il popolo subisce“. Questa la scritta presente sullo striscione, rimosso immediatamente, che è stato scoperto dagli organizzatori dell’evento.

La Digos indaga per cercare di risalire all’identità dei responsabili di questa protesta contro la senatrice al centro della discussione con il Centrodestra dopo l’astensione da parte dei partiti di questa coalizione nel voto della commissione.

La reazione del PD: “Non ci lasciamo intimidire”

La presenza dello striscione è stata scoperta dagli organizzatori come precisato da Santo Minniti, presidente del Municipio ed esponente del PD: “Per noi la cosa più importante è l’iniziativa sull’universalità dei diritti e l’importanza di fare memoria – ha scritto in un post su Facebook – questa provocazione non conta niente. Hanno messo lo striscione di notte sulla cancellata del nido di fianco al teatro, ma l’abbiamo tolto subito. Vorrebbero intimidirci, non ci lasciamo spaventare“. E poi, ironicamente, aggiunge: “Secondo voi lo striscione va nell’umido?“. Il teatro in questione è quello dove la senatrice a vita Liliana Segre avrebbe incontrato alcuni studenti.

Striscione Forza Nuova
fonte foto https://www.facebook.com/PdMilanoMetropolitana/

L’Anpi: “Vergognosa provocazione”

Condanna arrivata anche dall’Anpi con il presidente Roberto Cenati che ha parlato di “vergognosa provocazione neofascista: “Manifestiamo la nostra profonda indignazione per questa vicenda che offende le tradizioni della nostra città. Esprimiamo la nostra solidarietà alla senatrice che per tutti noi è un punto di riferimento fondamentale per il suo continuo richiamo a non essere indifferenti di fronte alle ingiustizie, alle discriminazioni e alla deriva xenofoba e antisemita che sta investendo l’Europa e il nostro Paese“.

Dure la parole anche della segretaria cittadina del PD, Silvia Roggiani. La dem ha detto che si è trattato di “una provocazione inaccettabile e intollerabile“.

La smentita di Forza Nuova, lo striscione non era contro Liliana Segre

Con una nota ufficiale Forza Nuova ha respinto le accuse di antisemitismo arrivate anche dal mondo della politica specificando come la contestazione non fosse nei confronti di Liliana Segre e quindi in alcun modo accostabile all’antisemitismo.

Di seguito il comunicato nella sua versione integrale:

“Questa notte Forza Nuova ha affisso uno striscione presso il municipio 6, teatro dello scandalo che ha coinvolto il comitato autonomo Barona, che in cambio di soldi e partecipazione alle manifestazioni antifasciste occupava le case popolari in favore di immigrati. Ci chiediamo come sia possibile che il sindaco di Milano, Beppe Sala, sempre pronto a scendere in campo in materia di antifascismo, di vecchi e nuovi partigiani, sempre sul pezzo in materia di divieti all’estrema destra, non abbia proferito parola su questo scandalo, fenomeno, per detta degli stessi autori, che si può definire un nuovo tipo di resistenza.

Forse perché egli stesso è promotore del vero clima d’odio esistente in Italia, quello contro il popolo fieramente italiano e i patrioti, o forse perché si rende conto di non riuscire a tenere a bada i suoi cani da guardia. Come sempre gli unici a farne le spese sono i cittadini italiani, che per i fini meschini dei vecchi e nuovi partigiani, vedono sottrarsi gli alloggi popolari per un torbido business che non è altro che una commistione di politica antinazionale e di interessi economici e numerici degli antagonisti, sempre più ridotti all’osso.

Fatta luce su questo scandalo, l’unica soluzione auspicabile è che questi alloggi occupati abusivamente dagli immigrati e dagli antifascisti siano immediatamente assegnati a famiglie italiane in difficoltà, come Forza Nuova propone da anni nel territorio milanese”.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/PdMilanoMetropolitana/

ultimo aggiornamento: 06-11-2019

X