Minacce social a William De Vecchis, il senatore della Lega che ha riportato il crocifisso in tutte le aule di una scuola di Fiumicino.

Minacce e rappresaglie sui social per il senatore della Lega che si è battuto per rimettere i crocifissi nelle aule di una scuola primaria di Fiumicino finita al centro di un vero e proprio caso mediatico.

Minacce social per il senatore della Lega William De Vecchis

Chiodi per De Vecchisrecita uno degli insulti sul web al senatore della Lega. “Ci si dovrebbe sdraiare lui sulla croce, ce lo vederei bene“, ha scritto un altro utente parlando del senatore William De Vecchis.

Il senatore della Lega aveva aperto un caso sulla sparizione dei crocifissi dalle classi di una scuola primaria di Fiumicino. La preside dell’istituto ha smentito De Vecchis con un video pubblicato su Facebook nel quale ha specificato che la scuola non aveva a disposizione un crocifisso per tutte le classi. A quel punto De Vecchis avrebbe provveduto – stando a quanto riferito – a comprare i crocifissi mancanti.

De Vecchis: mai mi sarei immaginato che qualcuno arrivasse ad augurarmi il martirio

Contro il senatore della Lega si sarebbe scatenata una vera e propria rappresaglia online. Che il mio gesto avrebbe diviso gli utenti – ha dichiarato De Vecchis ai microfoni de il Giornale – me lo aspettavo ed ero pronto alle critiche e al confronto anche acceso, ma mai mi sarei immaginato che qualcuno arrivasse ad augurarmi il martirio“. Il senatore ha però fatto sapere di non essere intenzionato a sporgere denuncia incassando i consensi dei suoi compagni di partito.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cronaca Fiumicino lega William De Vecchis

ultimo aggiornamento: 25-11-2018


Cattolica (Rimini), strappa a morsi l’orecchio della ragazza: fermato un 31enne

Dalla Francia all’Italia, i ‘gilet gialli’ contro Autostrade