Protesta social per i ‘gilet gialli’ italiani che chiedono la revoca della concessione ad Autostrade e la riduzione dei costi del pedaggio.

ROMA – I ‘gilet gialli’ sono pronti ad arrivare in Italia. È nata su Facebook la pagina italiana dedicata al movimento che sta bloccando la Francia ormai da 15 giorni. I manifestanti chiedono la riduzione dei costi del pedaggio e delle tasse per le imprese ma anche la revoca della concessione ad Autostrade.

Al momento si tratta di sole minacce social anche se in futuro non si escludono delle proteste anche nel nostro Paese: “Oggi Champs-Elysee – si legge in un post – poi Roma. Facciamo partire la protesta dei gilet gialli in Italia. Non paghiamo più le autostrade se i pedaggi non scendono di prezzo e se a gestirle rimane Autostrade spa“.

I ‘gilet gialli’ arrivano in Italia, imminenti le proteste?

Il movimento ‘gilet gialli’ in Italia è stato appena creato ma non sono escluse nelle prossime settimane delle proteste da parte di questo gruppo. In Francia solitamente i manifestanti si danno appuntamento attraverso i social e poi si incontrano direttamente in piazza.

Sabato 24 novembre è stato infernale a Parigi con diversi scontri tra autorità e i gilet gialli. In Francia si stanno organizzando altre proteste molto simile alle ultime ma nelle prossime settimane questo movimento potrebbe arrivare in altri Paesi.

In Italia è stata già creata la pagina su Facebook. Si chiede la riduzione delle tasse per le imprese e la revoca della concessione ad Autostrade. Un momento non sicuramente semplice per l’azienda che proprio oggi è stata presa di mira da alcuni vandali che hanno lanciato fumogeni e scritto insulti.

Di seguito il post dei ‘gilet gialli’ italiani su Facebook

Oltre al carburante noi in Italia abbiamo anche i pedaggi autostradali più cari d’Europa e in più Autostrade SPA fa…

Pubblicato da Coordinamento Nazionale Gilet Gialli Italia su Sabato 24 novembre 2018

fonte foto copertina https://twitter.com/notiveri


Fiumicino, minacce social al senatore che ha riportato il crocifisso nelle aule della scuola

Travolto in motorino, muore a 17 anni giovane promessa del calcio italiano