La piccola Amal, simbolo della guerra in Yemen, è morta all’età di 7 anni per malnutrizione. Il dolore della madre: “Il mio cuore è infranto”.

SANA’A (YEMEN) – È stata il simbolo di una guerra silenziosa in Yemen ma ora la piccola Amal non c’è più. La bambina di sette anni è morta il 1° novembre 2018 per malnutrizione. La giovanissima si è spenta nel campo profughi doveva viveva insieme alla sua famiglia e la sua tragica storia era stata raccontata giusto qualche giorno prima dal New York Times.

Una foto che faceva capire la condizione di salute di Amal. Sul quotidiano americano si leggeva di una bambina sdraiata sul letto con la madre, con le infermiere che provavano a nutrirla con il latte ma lei lo vomitava ogni volta.

Yemen
fonte foto https://twitter.com/OxfamItalia

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il simbolo della guerra in Yemen non c’è più: la piccola Amal è morta

Una morte assurda e una guerra che è stata dimenticata dal resto del mondo. Le Nazioni Unite parlano di oltre un milione di bambini che non riescono a nutrirsi in maniera corretta, una crisi umanitaria mai vista.

La notizia della morte della giovanissima Amal è stata data sempre dal New York Times che è riuscito a raggiungere telefonicamente la madre: “Il mio cuore è infranto – riporta il sito di RepubblicaAmal sorrideva sempre. Sono preoccupata per gli altri miei figli“.

Una situazione molto difficile un Paese martoriato dalle battaglie e da condizioni di vita che non sono eccezionali. La piccola Amal era diventata il simbolo di questo Stato. Lei ora non c’è più ma la sua forza e la voglia di vivere rimarranno per sempre impressi in Yemen, con l’obiettivo di arrivare alla tregua il prima possibile e permettere a tutti i bambini di vivere in condizioni normali.

fonte foto copertina https://twitter.com/MediasetTgcom24

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 02-11-2018


Olimpiadi 2032, accordo tra Corea del Nord e del Sud

Siria, Assad rompe la tregua: nuovo raid su Idlib