È morta Serafina Scialò, ex moglie del cantante Umberto Tozzi. La donna è stata trovata senza vita nella sua abitazione. Il decesso sarebbe avvenuto per cause naturali.

Udine, morta Serafina Scialò, ex moglie del cantante Umberto Tozzi. La donna lavorava presso l’Educandato Uccellis come collaboratrice. La notizia della morte dell’ex moglie di Umberto Tozzi è stata pubblicata da il Messaggero Veneto.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Udine, morta Serafina Scialò

Proprio dall’istituto è scattato l’allarme. La Scialò infatti non si era fatta viva per diversi giorni, non si era presentata a scuola e non aveva informato della sua assenza. I responsabili hanno avvertito le Forze dell’Ordine che hanno proceduto con un controllo.

I carabinieri, accompagnati dai vigili del fuoco, si sono recati presso l’abitazione della donna dove hanno scoperto la morte di Serafina Scialò. Stando a quanto emerso fino a questo momento, l’ex moglie di Umberto Tozzi sarebbe morta per cause naturali.

La notizia è stata commentata da Riccardo Fogli, amico di Umberto Tozzi:

È una fine molto triste. Essere moglie di una star e guadagnarsi da vivere facendo le pulizie in una scuola. La vita è strana e spesso spietata. Morire da soli così… Mi spiace per Umberto che è una persona buona e sensibile e un caro amico. La Scialò è stata un pezzo importante della sua vita di uomo e di artista“, ha dichiarato Fogli come riportato da il Corriere della Sera.

Ambulanza
Ambulanza

Serafina Scialò e Umberto Tozzi

La donna venne alla ribalta tra gli anni Settanta e gli anni Ottanta per la sua relazione con il cantante Umberto Tozzi. I due si sposarono nel ’79 e dalla relazione nacque Nicola Armando. La coppia decise di separarsi dopo cinque anni di relazione.

La Scialò sarebbe stata la musa ispiratrice di Tozzi per i primi successi dell’artista, destinato ad imporsi sulla scena musicale italiana e internazionale.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 20-01-2020


Crolla una palazzina a Catania, sette famiglie evacuate

Tasso di alcol quasi 4 volte superiore ai limiti, automobilista assolto per ‘tenuità’ del fatto