E’ morta all’età di 52 anni Stephanie Niznik. L’attrice americana aveva partecipato anche alla saga di Star Trek oltre che ai film Everwood e Grey’s Anatomy.

ENCINO (STATI UNITI) – Il mondo del cinema internazionale piange la scomparsa di Stephanie Niznik. La morte dell’attrice 52enne, avvenuta il 13 giugno 2019, è stata annunciata da Variety anche se non sono state comunicate le cause del decesso.

Chi era Stephanie Niznik

Stephanie Niznik è nata a Bangor il 20 maggio 1967. L’attrice si è avvicinata al mondo del cinema sin da piccola anche se il grande successo è avvenuto con Everwood nel ruolo di Nina Feeney. Ma il nome della statunitense è apparso anche anche in altre pellicole famose in Italia come per esempio Un dectetive in corsia, La signora del West, Star Trek e Grey’s Anatomy.

La morte è avvenuta il 23 giugno 2019 per motivi sconosciuti. Diversi gli amici che hanno tributato l’ultimo saluto alla donna anche se la famiglia ha preferito mantenere il massimo riserbo sulla vicenda. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile nel mondo del cinema visto che il suo nome era molto conosciuto in America ma anche in campo internazionale per apparizioni in film di grandi successo. Le ultime comparse sul piccolo e sul grande schermo sono avvenute nel 2009.

Morta Stephanie Niznik

La morte di Stephanie Niznik è avvenuta il 23 giugno 2019 per cause non comunicate dalla famiglia. I parenti hanno cercato di mantenere il massimo riserbo sulla vicenda anche se la notizia è stata alla fine comunicata ai giornali. A dare l’annuncio della scomparsa dell’attrice americana è stato Variety che è rimasto sulle informazioni base visto che non sono state date dettagli sul decesso.

Un decesso che lascia un vuoto incolmabile nel mondo del cinema internazionale ma il nome di Stephanie sarà sempre ricordata per le sue apparizioni sul piccolo e sul grande schermo.

fonte foto copertina https://twitter.com/Charmed1Forever

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cinema esteri Stati Uniti stephanie nizkin

ultimo aggiornamento: 13-07-2019


L’affaire russo è una congiura contro Salvini? Chi c’è dietro l’attacco?

L’uragano Barry ‘punta’ New Orleans: allerta massima in Louisiana