Si è spento all’età di 73 anni l’attore americano Jan-Michael Vincent, conosciuto da tutti come il surfista di Un mercoledì da Leoni.

LOS ANGELS (STATI UNITI) – Lutto nel mondo del cinema. Il 10 febbraio 2019 (la notizia è stata data un mese dopo) all’età di 73 anni è morto l’attore statunitense Jan-Michael Vincent, diventato famoso con il ruolo del surfista inquieto nel film Un mercoledì da Leoni (1978). Il decesso – come riporta Hollywood Reporter – è avvenuto per un attacco cardiaco.

Una perdita molto importante per il mondo del cinema visto che Vincent nella sua carriera ha ricoperto diversi ruoli anche se tutti lo ricordano per l’interpretazione di Matt Johnson.

Chi era

Jan Michael Vincent si è avvicinato al cinema sin da piccolo. Il suo primo ruolo è avvenuto nel film Disney Nanù, il figlio della giungla (1973). In questa pellicola ha iniziato a farsi notare dal grande pubblico ma anche dagli altri registri. La consacrazione definitiva è avvenuto nel 1978 in Un mercoledì da leoni.

L’attore americano ha interpretato il surfista inquieto Matt Johnson. Il suo fisico atletico e l’abbronzatura da spiaggia lo hanno fatto diventare uno dei principali protagonisti del film insieme ai colleghi Leroy Smith e Jack Barlow.

Ma non solo il cinema nella carriera di Vincent. Diversi i ruoli interpretati nelle miniserie tv come per esempio Venti di guerra (1983) dove è stato uno dei protagonisti. Tra le altre apparizioni sul piccolo schermo da segnalare quella in Airwolf, nel quale ha interpretato il ruolo della star principale. Nella sua carriera ha ricevuto anche due nomine al Golden Globe per le sue performance in Allucinante notte per un delitto e proprio Venti di guerra senza però mai riuscire a trionfare.

La sua scomparsa segna una perdita importante per il mondo del cinema internazionale visto che è stato tra i protagonisti principali.

fonte foto copertina https://twitter.com/dar_casartelli

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
cinema esteri jan-michael vincent un mercoledì da leoni

ultimo aggiornamento: 09-03-2019


Falso allarme terrorismo a Londra, riaperto il Westminster Bridge

Venezuela, Caracas senza elettricità. Inchiesta su Guaidò