E’ morto Richard Williams, l’animatore del coniglio Roger Rabbit. Il tre volte premio Oscar aveva 86 anni.

TORONTO (CANADA) – E’ morto Richard Williams, conosciuto da tutti come il papà di Roger Rabbit. Il tre volte Premio Oscar aveva 86 anni. La notizia del decesso è stata confermata dai media statunitensi che citano la figlia dell’uomo. La scomparsa è avvenuta venerdì 16 agosto nella sua casa di Bristol. Da tempo lottava contro il cancro.

Il nome di Williams sarà sempre ricordato da Roger Rabbit ma nella sua lunga carriera ha partecipato anche al lavoro di un altro film importante come La Pantera Rosa.

Chi era Richard Williams

Nato a Toronto, in Canada, nel 1933, il nome di Richard Williams ha fortemente legato a Roger Rabbit. E’ lui il padre di uno dei conigli più famosi in tutto il mondo. Una combinazione di attori umani e cartoni animati che hanno permesso al creatore di ottenere due dei tre premi Oscar e un Bafta (in totale sono tre).

Ma Williams nella sua lunga carriera ha collaborato anche nella realizzazione de La Pantera Rosa. Due capolavori che gli hanno permesso di diventare uno degli artisti dell’animazione più importanti di sempre. Un sogno che aveva sin da bambino come dichiarato da lui stesso: “Da piccolo ho sempre voluto andare alla Disney. Ero un tizio intelligente così ho portato i miei disegni e alla fine ci sono entrato“.

Ambulanza
Ambulanza

Richard Williams morto

La morte di Richard Williams è avvenuta nella giornata di venerdì 16 agosto 2019 nella sua casa di Bristol. Il decesso è stato confermato dalla figlia che ha ammesso come il padre “ha lavorato e scritto fino all’ultimo giorno nonostante le difficoltà“. L’uomo, infatti, da tempo lottava contro il cancro. Una lunga battaglia che non è riuscito a vincere ma l’uomo sarà sempre ricordato per i suoi lavori.

fonte foto copertina https://twitter.com/ragtagstuff

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
esteri La Pantera Rosa Richard Williams Roger Rabbit

ultimo aggiornamento: 17-08-2019


Incendio in un hotel a Odessa, almeno otto morti

Tragedia in Afghanistan, attentato a un matrimonio: è una strage