Andrea Dovizioso firma il miglior tempo nelle prove libere del Gran Premio di Thailandia, quindicesimo appuntamento con il Mondiale di MotoGP.

BURIRAM (THAILANDIA) – La Ducati sorride a metà nelle prove libere del Gran Premio di Thailandia. Sul circuito di Buriram Andrea Dovizioso firma il miglior tempo del venerdì ma il brutto incidente di Jorge Lorenzo tiene in apprensione il team italiano. Lo spagnolo è stato trasportato in ospedale in barella ed è in forte dubbio per la gara. Sono state escluse fratture ma la botta è stata molto dura, tanto che la moto si è spezzata in due.

MotoGP, il resoconto della FP1 del GP di Thailandia 2018

La mattinata thailandese si era aperta nel segno delle Yamaha. Il miglior tempo è stato fatto registrare a sorpresa da Maverick Viñales che ha preceduto il compagno di squadra Valentino Rossi e Andrea Dovizioso. Quarto crono per Jack Miller davanti a Marc Márquez e Johann Zarco. Bandiera italiana in settima e nona posizione con Andrea Iannone e Danilo Petrucci. Tra i due il giapponese Takaaki Nakagami. Scott Redding completa la top ten. 15° Franco Morbidelli.

Le altre classi – In Moto3 il miglior crono è stato di Jakub Kornfeil (1’43″415). Il ceco ha preceduto un quartetto italiano composto da Marco Bezzecchi (1’43″692), Lorenzo Dalla Porta (1’43″885), Dennis Foggia (1’43″919) e Nicolò Bulega (1’44″013). Settimo Tony Arbolino (1’44″055). In ritardo il leader del Mondiale, Jorge Martin (1’44″618), solo sedicesimo.

In Moto2 il migliore è stato Mattia Pasini (1’37″757). Il pilota italiano ha chiuso davanti a Miguel Oliveira (1’37″850), Alex Márquez (1’37″923) e il leader del Mondiale Francesco Bagnaia (1’37″949).

MotoGP, il resoconto della FP2 del GP di Thailandia 2018

La seconda sessione di prove libere è stata caratterizzata dal brutto incidente di Jorge Lorenzo, che ha costretto la direzione di gara a sventolare la bandiera rossa. Il miglior crono è stato fatto registrare da Andrea Dovizioso. Alle spalle del pilota della Ducati un ritrovato Maverick Viñales e Cal Crutchlow. Quarto posto per Marc Márquez davanti a Danilo Petrucci, Andrea Dovizioso, Alvaro Bautista e il compagno di squadra Dani Pedrosa. Nono posto per Valentino Rossi con Johann Zarco a completare la top ten.

Le altri classi – In Moto 3 non migliorano i tempi della mattina. Il migliore nel pomeriggio è stato Ayumu Sasaki (1’43″468) davanti al leader della prima sessione Jakub Kornfeil (1’43″479) e Gabriel Rodrigo (1’43″500). Quarto Niccolò Antonelli (1’43″520) che ha preceduto Fabio Di Giannantonio (1’43″566). Nono Tony Arbolino (1’43″737). Solo diciannovesimo il leader del Mondiale Jorge Martin (1’44″088).

In Moto2 Mattia Pasini si è confermato il più veloce (1’36″839). Alle sue spalle Francesco Bagnaia (1’36″981) e Alex Márquez (1’37″137). In chiave azzurra nella top ten anche Lorenzo Baldassarri (1’37″145) e Luca Marini (1’37″195).

Di seguito il video con l’inizio della FP2

fonte foto copertina https://www.facebook.com/MotoGP

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
Andrea Dovizioso MotoGP motori valentino rossi

ultimo aggiornamento: 05-10-2018


Formula 1, le Mercedes dominano le prove libere di Suzuka

Emissioni, il Parlamento Europeo approva riduzione del 40% entro il 2030