Si aggiungono due nuove unità alla gamma di motori Mercedes Classe A; si tratta di due propulsori diesel Euro 6 già in linea con l’RDE fase due.

Attraverso una nota stampa diramata dal proprio sito ufficiale, la Mercedes-Benz ha comunicato di aver aggiornato la gamma di motorizzazioni disponibili sulla Classe A. Dopo il debutto del sistema di infotainment MBUX, la berlina della Casa della stella a tre punte potrà ora disporre di due nuovi propulsori diesel, aggiornati per rientrare non solo nel protocollo Euro 6 ma per essere già in linea con i nuovi – e più severi – parametri RDE (Real Driving Emission) fase due, la cui entrata in vigore è prevista per il 2021.

Le nuove motorizzazioni Mercedes Classe A diesel

Il bestseller della Stella tiene a battesimo il debutto di due nuove motorizzazioni diesel” – si legge nel comunicato dell’azienda tedesca – “nelle varianti 200 d e 220 d“. Queste due unità aggiornate, fanno sapere dalla Mercedes, registrano valori di emissioni inquinanti al di sotto dei limiti previsti dai cicli di omologazione RDE e dal protocollo Euro 6.

Nello specifico, l’aggiornamento ha riguardato il propulsore da due litri OM654q (una versione dell’OM 645 modificata per essere installato in posizione trasversale) nelle versioni da 150 CV e 190 CV. Sulla nuova versione della Classe A 2.0 diesel questo motore si contraddistingue per il basamento in alluminio e il processo di combustione “con incavo a gradino“, abbinato alla tecnologia Nanoslide.

Le migliorie apportate dai tecnici Mercedes hanno riguardato anche il sistema di trattamento dei gas di scarico: l’aggiunta del catalizzatore SCR, già omologato secondo i parametri Euro 6d, ha permesso di ridurre sensibilmente il quantitativo di Co2 emesso dal motore.

Le nuove linee guida per viaggiare in UE e non

Motori Mercedes Classe A
Fonte immagine: https://twitter.com/MercedesBenz

Nuovo cambio a doppia frizione per Classe A 200 d e 220 d

L’upgrade delle power unit in dotazione alla nuova Mercedes Classe A include anche una nuova trasmissione. Sul modello bestseller della Casa della Stella debutta il cambio 8G-DTC, una versione a 8 rapporti a doppia frizione. L’aggiunta di una marcia rispetto alla versione precedente diminuisce i rapporti di trasmissione, con ovvi benefici in termini di fluidità degli innesti e ottimizzazione dell’utilizzo del motore stesso. “L’ottava marcia” – sottolinea il comunicato della Mercedes – “ha un rapporto di trasmissione più lungo e, a velocità costante permette l’abbassamento dei giri del motore, migliorando l’efficienza e il comfort acustico“.

Ottobre record per le vendite Mercedes

Intanto, mentre l’aggiornamento dei prodotti di gamma prosegue, Mercedes inaugura l’ultimo quarto del 2018 registrato un nuovo record di vendite. A ottobre, il marchio tedesco ha consegnato – sui mercati di tutto il mondo –  190.021 unità, migliorando del 3.9% il dato relativo al precedente miglior ottobre. Nel corso dei primi dieci mesi del 2018, invece, le vendite hanno toccato quota 1.905.108 autovetture, un dato leggermente superiore (0.3%) rispetto all’anno precedente. “Ad ogni modo” – fa sapere la compagnia in un comunicato – “le vendite continuano ad essere influenzate dai cambi di modello e dai ritardi nelle certificazioni relativamente ad alcuni mercati internazionali“.

Fonte immagine: https://twitter.com/MercedesBenz

Fonte immagine: https://twitter.com/MercedesBenz


MotoGP, Márquez il più veloce nelle prove libere di Valencia

Bollo auto, la proposta di riforma del ministro Costa