Si sta parlando sempre più frequentemente di una possibile ordinanza per vietare i panni stesi sui balconi, a Napoli. Sarà vero?

Si è parlato spesso, negli ultimi tempi, di un’ordinanza legata alla possibilità di vietare la pratica di stendere i panni sui balconi, a Napoli. Un fenomeno storico, da tantissimo tempo parte del tessuto sociale della splendida capitale campana. Ma sarà dunque vero? Qualcuno vuole vietare questa pratica? Ecco l’opinione di alcuni politici napoletani di spicco.

Bonus 2022: tutte le agevolazioni, chi può richiederle e come si possono ottenere

Il sindaco Manfredi

I panni stesi nei vicoli rappresentano un punto di rappresentatività della nostra città, non un punto di mancanza di decoro – afferma il sindaco di Napoli, Gaetano Manfrediè ovvio che noi dobbiamo sempre tenere un confine tra la nostra tradizione popolare e l’ordine, però non penso che questa ordinanza dei panni stesi esisterà mai. Senza dubbio i panni stesi resteranno, nessuno ha mai pensato di non stendere i panni. Nei vicoli stretti di Napoli, dove difficilmente entra il caldo del sole, i panni si possono asciugare solo in questa maniera. Visto che noi vogliamo far asciugare i panni dei nostri cittadini, penso che questa ordinanza non esisterà mai”, ha concluso il primo cittadino di Napoli. 

La Giunta comunale

La sicurezza urbana è una priorità di questa Amministrazione. Esclusivamente questo tema sarà oggetto, come annunciato quando fu emessa un’ordinanza ora in scadenza, di un apposito regolamento da approvare in Giunta per poi essere sottoposto al vaglio delle Commissioni competenti e poi del Consiglio comunale. Quanto alle misure relative al decoro urbano, pur necessarie per restituire un volto degno alla città lasciata nel totale degrado negli ultimi anni, non entrano in questo regolamento. Questo è quanto affermato in una nota rilasciata dalla Giunta comunale di Napoli.

Napoli
Napoli

L’ex sindaco De Magistris

“Il sindaco che non c’è finalmente batte un colpo: vieta di stendere i panni sui balconi e le finestre di Napoli e vieta di giocare a pallone. Questa è la sua visione di città. Ma Manfredi è ‘o ver’ o ci fa?. Questo è quanto scritto in una nota dall’ex sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

“Dopo il flop movida, le mazzate ai commercianti e ai giovani – dichiara l’ex sindaco partenopeo – Manfredi se la prende pure con i panni stesi e con il pallone, nella città degli scugnizzi e di Maradona. La verità è che Napoli non gli va giù, così come al suo capo politico De Luca. Sempre peggio sta andando, professore Manfredi, lei Napoli non la conosce e non la sente nel cuore e nell’anima. Si vede, basta guardarla in faccia. Napoli è un pezzo grande del cuore, non è una poltrona da scaldare per mettersi a posto il portafoglio e la famiglia con la quadruplicazione dello stipendio e gestire nelle stanze del compromesso morale e politico il malloppo dello scandaloso Patto per Napoli. Giù la maschera professore, la verità amara è che lei non è napoletano e non lo vuole nemmeno essere, conclude Luigi de Magistris.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 16-06-2022


Chiara Nasti contro le donne incinte: “Svaccate…”

Incendio a Malagrotta, gli esperti: “La diossina è cancerogena”