Serata di Nations League nei gruppi 2 e 3: cinque gol del Belgio all’Islanda e pari dell’Inghilterra; volano Francia e Portogallo, con Ronaldo che fa doppietta.

La serata di Nations League ha visto disputare quattro match della Lega A, valide per il Gruppo 2 e 3.

Manita del Belgio all’Islanda

Nel Gruppo 2 il Belgio è in testa in maniera solitaria dopo il perentorio 5 a 1 sull’Islanda. Eppure per la nazionale guidata da Martinez le cose non si erano messe bene, con lo svantaggio a opera di Fridjonsson. Poi, a Bruxelles, si scatenano i Diavoli Rossi: pareggia Witsel, Mertens segna tra le due reti di Batshuayi e il 18enne Doku si ripete dopo il gol alla Danimarca.

Pari a reti bianche per l’Inghilterra

Alle spalle del Belgio c’è l’Inghilterra, costretta allo 0 a 0 in Danimarca. La nazionale di Southgate ha effettuato solo un tiro in porta a Copenaghen.

Nations League, Francia-Croazia spettacolare

Nel Gruppo 3 il match-clou era la sfida che è valsa l’ultima finale del Mondiale. A Saint-Denis va in scena una partita spettacolare, aperta da un gran gol di Lovren che controlla in area, finta su Lucas Hernandez, e calcia un diagonale imparabile. Il pari è di Griezmann, servito da una combinazione delle altre punte Ben Yedder e Martial. Lo stesso Martial prima dell’intervallo propizia il 2-1 in spaccata: la palla carambola sul portiere Livakovic e finisce in porta. La Croazia reagisce e pareggia (55′): gran lancio di Kovacic e assolo a rete di Brekalo. Poi, però, arriva il colpo di testa di Upamecano. A chiudere completamente la gara è Giroud, su calcio di rigore.

https://www.youtube.com/watch?v=3a-Rl_Gqwqk

Cristiano Ronaldo fa 101!

Testa a testa con la Francia c’è il Portogallo. A Solna, contro la Svezia, la selezione lusitana vince 2 a 0 grazie alla doppietta di Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse della Juventus ha così segnato il gol numero 100 e 101 in nazionale.


Qual. Euro U21, l’Italia perde 3-0 in Svezia. Primo k.o. per gli uomini di Nicolato

Calciomercato, ufficiale il trasferimento di Kolarov all’Inter. Bonaventura-Fiorentina: ci siamo