Migranti, Alarm Phone: "Nuovo naufragio in acque libiche"

Migranti, Alarm Phone: “Nuovo naufragio in acque libiche”

Naufragio di migranti vicino la Libia. Un pescatore ha segnalato la morte di 67 persone nei pressi di Tripoli. Ocean Viking soccorre un barcone in difficoltà.

ROMA – Nuovo naufragio di migranti vicino la Libia. Nella serata di mercoledì 20 novembre 2019 Alarm Phone ha denunciato la morte di 67 persone dopo la denuncia di un pescatore che avrebbe assistito alla tragedia nei pressi di Tripoli.

Secondo le prime informazioni una trentina di profughi sarebbero stati soccorsi mentre per gli altri non c’è stato niente da fare. Nelle prossime ore alcune imbarcazioni della Guardia Costiera libica potrebbero raggiungere il punto segnalato per raggiungere gli eventuali corpi senza vita.

Migranti, le partenze riprendono dopo la pausa

Le partenze sono riprese dopo un lungo periodo di paura. Nelle ultime settimane i barconi nel Mediterraneo erano diminuiti ma in questo mercoledì sono stati diversi i gommoni intercettati dalla Guardia Costiera libica che li ha riportati indietro.

Stessa cosa successa anche in Tunisia con una quarantina di persone che sono state bloccate mentre erano in viaggio verso l’Italia. Le autorità locali hanno prima fermato il barcone e poi scortato a Sfax. Secondo le ultime indiscrezioni, i migranti sono partiti nella notte con l’obiettivo di arrivare in un porto sicuro ma il loro tentativo non è andato a buon fine.

Migranti Ocean Viking
fonte foto https://twitter.com/SOSMedItalia

L’Ocean Viking soccorre un’imbarcazione in difficoltà

In mare al momento c’è solo la Ocean Viking. La ONG ha soccorso 30 migranti in difficoltà ed ora a bordo dell’imbarcazione non governativa ci sono 125 persone. La nave ha chiesto un porto sicuro ma fino a questo momento non è arrivata nessuna indicazione.

Nelle prossime ore si cercherà di insistere per fare sbarcare il prima possibile i profughi. Roma è in contatto con l’Unione Europa per trovare una soluzione e chiedere la redistribuzione di questi profughi a bordo della Ocean Vikings.

fonte foto copertina https://twitter.com/SOSMedItalia

ultimo aggiornamento: 20-11-2019

X