Il mondo del giornalismo piange Nicola Caracciolo, morto a 88 anni. E’ stato il primo editore de ‘La Repubblica’.

ROMA – Lutto nel mondo del giornalismo. E’ morto all’età di 88 anni Nicola Caracciolo, giornalista e primo editore di Repubblica. La sua scomparsa è stata confermata dalla famiglia anche se non sono stati comunicati altri dettagli sul decesso.

Le esequie si svolgeranno in forma privata per l’emergenza coronavirus ma al termine di questo periodo amici ed ex colleghi andranno a salutare per l’ultima volta una delle figure più importanti del giornalismo italiano.

Chi era Nicola Caracciolo

Nato a Firenze il 19 maggio 1931 (Toro), Nicola Caracciolo è stato per diversi anni corrispondente de La Stampa dagli Stati Uniti ma nel 1976 ha fondato La Repubblica, dove ha ricoperto il ruolo di editore. Con il quotidiano romano ancora collabora la morte Rossella Sleiter che cura sul Venerdì la rubrica Natura.

Diverse le sue inchieste televisive. Tra queste spunta quella dal titolo Il coraggio e la pietà condotta insieme allo storico Renzo De Felice e che era concentrata sulla storia degli ebrei italiani dopo la promulgazioni delle leggi razziali nel 1938. Una figura che mancherà al giornalismo nazionale visto che è stato uno dei profili italiani più importante.

La Repubblica
fonte foto https://www.facebook.com/Repubblica/

Nicola Caracciolo morto

La morte di Nicola Caracciolo è stata annunciata dalla famiglia nella giornata di sabato 25 aprile 2020. Massimo riserbo sui motivi del decesso che non dovrebbe essere collegato al coronavirus anche se non si hanno conferme ufficiali.

Negli ultimi tempi le sue uscite sono state limitate per problemi di salute. Lo scorso anno poco dopo la morte della sorella Marella Caracciolo Agnelli aveva dichiarato: “Spero che in altri luoghi il nostro rapporto possa rimanere vivo“. La sua scomparsa lascia un vuoto incolmabile nel mondo del giornalismo italiano e non solo in piena emergenza coronavirus.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/Repubblica/


Conte lavora alla ripartenza: termoscanner nelle stazioni e mascherine obbligatorie

Coronavirus, Abbott fornirà i test sierologici