A quasi 36 anni, per la dirigenza dei Red Devils l’ingaggio dell’ex rossonero non sarebbe più una spesa giustificata, tenendo conto dell’infortunio.

Dopo aver vinto l’Europa League, il Manchester United di Mourinho sta iniziando a programmare le grandi manovre di mercato che dovrebbero permettere alla squadra di fare il salto di qualità in vista della prossima Champions League. Salto di qualità che prevederebbe il “sacrificio” di Zlatan Ibrahimovic per far spazio a un top player come Gareth Bale. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, la dirigenza del club inglese avrebbe deciso di non avvalersi dell’opzione di rinnovo prevista nel contratto dello svedese. Alla base di tale scelta vi sarebbe l’età del campione, che a ottobre compirà 36 anni, e l’infortunio che gli impedirà di tornare in campo prima della fine dell’anno. Fattori che renderebbero improbabile una spesa di quasi 22 milioni d’ingaggio per l’attaccante ex Milan. Ibra, che comunque quest’anno ha messo a segno 28 reti in 46 gare con lo United, potrà dunque a fine mese firmare con un nuovo club.

Fuori Ibrahimovic, dentro Bale?

A sostituire lo svedese dovrebbe arrivare un nome di grandissimo spessore. Secondo i media inglesi tra le opzioni vagliate dal club di Mourinho vi sarebbero tre obiettivi del Milan come Lukaku, Belotti e soprattutto Morata. Il grande sogno del club inglese sarebbe però Bale. In tal senso, il Real avrebbe già dato la propria disponibilità a trattare la cessione, senza però fare sconti. Lo stesso Bale avrebbe fatto intendere di ritenere lo United all’altezza del Real, e quindi di essere disposto al trasferimento. Con i soldi della cessione la Casa Blanca potrebbe tentare di raggiungere uno dei grandi colpi sognati per questa estate, con Mbappé e Hazard indiziati principali.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Bale calcio Calciomercato Ibrahimovic manchester united

ultimo aggiornamento: 03-06-2017


Juventus, Pirlo: “Stasera sarò il primo tifoso, abbiamo grandi chance di vittoria”

Milan, Fassone: “Morata ci piace, vediamo settimana prossima. Su Donnarumma…”