Segreteria PD, la squadra di Martina: nessun vice e Cuperlo alle Riforme
Vai al contenuto

Direttore: Alessandro Plateroti

Nasce (tra le polemiche) il Pd di Martina: tutti gli uomini del segretario

Il segretario del Partito Democratico, Maurizio Martina, ha comunicato la sua squadra. Ritorna Cuperlo alle Riforme, nessun vice.

ROMA – Dopo l’assemblea dove ha ottenuto i pieni poteri, il segretario del Partito Democratico, Maurizio Martina, ha comunicato la squadra del partito. Non è stato semplice per il numero uno dei democratici arrivare alla conclusione, visto che in molti volevano Teresa Bellanova come suo vice ma alla fine l’ha vinta lui e non ha inserito nessun numero 2.

Maurizio Martina
fonte foto https://www.facebook.com/partitodemocratico/

Da segnalare il ritorno di Gianni Cuperlo alle Riforme mentre alla Comunicazione è stata nominata Marianna Madia. Di seguito la squadra completa della segreteria del Partito Democratico:

Come fare soldi? 30 idee semplici per guadagnare

Pietro Barbieri portavoce del forum Terzo settore delega al Welfare

Teresa Bellanova delega al Mezzogiorno

Francesco Boccia alle Imprese

Gianni Cuperlo delega alle Riforme

Gianni Dal Moro all’Organizzazione

Chiara Gribaudo al Lavoro

Marianna Madia alla Comunicazione

Andrea Martella alle Infrastrutture e ai Trasporti

Tommaso Nannicini al Progetto partito e forum nazionale

Lia Quartapelle agli Esteri e Cooperazione

Matteo Ricci agli Enti Locali

Marina Sereni al Diritto alla Salute

Mila Spicola al Contrasto e alla Poverta Educatica

Matteo Mauri Coordinatore della segreteria

Segreteria PD, Calenda ed Emiliano contro Martina

Le scelte di Maurizio Martina hanno provocato l’ennesima frattura in un partito che è sempre più allo sbando. L’ex ministro Calenda ha attaccato il segretario parlando di “harakiri“. “Ormai – ha scritto su Twitter – siamo alla farsa. Prima vanno dietro ad Emiliano e nominano Boccia e poi si fanno dire no da Emiliano. Che però promette eterna lealtà. L’unica cosa seria da fare è azzerare la segreteria e chiamare un congresso subito“.

La conferma del rifiuto da parte del governatore della Puglia è arrivato dal diretto interessato: “Caro Maurizio – ha scritto Emiliano sui social – abbiamo preso atto della tua volontà di avere il Fronte Democratico nella segreteria ma non possiamo accettare la tua proposta senza garanzia di un profondo cambiamento di linea politica rispetto al disastroso passato. Conta sempre sulla nostra lealtà“.

Di seguito il video con l’assemblea del 7 luglio 2018

https://www.facebook.com/partitodemocratico/videos/10156031947246896/

fonte foto copertina fonte foto https://twitter.com/searlait_

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2021 16:03

Migranti, punto a Salvini: i 450 divisi tra Italia, Francia e Malta

nl pixel