Obbligo seggiolini anti-abbandono in auto rinviato: le ultime

Seggiolini anti-abbandono in auto, rinviato l’obbligo

L’obbligo dei seggiolini anti-abbandono in auto è stato rinviato a novembre. Il motivo è la mancanza del decreto attuativo.

ROMA – L’obbligo dei seggiolini anti-abbandono in auto è stato rinviato a novembre. La legge doveva entrare in vigore ufficialmente lo scorso 1° luglio ma la mancanza del decreto attuativo ha fatto slittare la scadenza all’inverno 2019. Nelle prossime settimane dovranno essere decise le caratteristiche tecniche dei seggiolini e poi il provvedimento sarà a tutti gli effetti in funzione.

Qualche settimana in più per i genitori che entro novembre devono dotare le proprie auto di questi seggiolini anti-abbandono. Si tratta di una misura fortemente voluta dal Governo per evitare di ‘dimenticare’ i bambini in auto soprattutto quando fa troppo caldo.

La denuncia di Altoconsumo

La legge doveva entrare in vigore ufficialmente il 1° luglio (in coincidenza con l’estate) ma la denuncia di Altoconsumo ha costretto il Governo a rimandare il provvedimento. L’associazione consumatori in una nota ha precisato come “la normativa si è limitata ad introdurre l’obbligarietà di questi sistemi rimandando ogni decisione sulle caratteristiche tecniche ad un decreto attuativo“.

Il testo – si precisa nella denuncia – è stato inviato per eventuali aggiustamenti all’ufficio Tris. Qui doveva restarci fino al 22 aprile, invece è rimasto fino al 22 luglio per poi finire al Consiglio di Stato“. Le tempistiche, quindi, fanno slittare tutto a novembre anche se non si hanno conferme ufficiali.

Seggiolino
fonte foto https://twitter.com/dellorco85

La legge

La legge ha avuto il via libera il 25 settembre con il Senato che ha approvato all’unanimità il ddl. La normativa prevede l’obbligo della presenza del dispositivo anti-abbandono in auto per i piccoli fino a quattro anni. I seggiolini, inoltre, dovranno essere dotati di sistemi di avviso sonoro che richiamo l’attenzione degli adulti.

Ma l’obbligo di questa norma è slittato a novembre visto il decreto attuativo non è ancora stato approvato. E i tempi rischiano di allungarsi ancora di più.

ultimo aggiornamento: 19-08-2019

X