Milan, 500 milioni per Yonghong Li: l’offerta americana

Una nuova cessione del Milan in vista: offerta da cinquecento milioni sul tavolo di Yonghong Li.

Prende piede una nuova cessione del Milan. Secondo quanto riportato da il Quotidiano Sportivo, il presidente Yonghong Li avrebbe ricevuto un’offerta da cinquecento milioni per il 75% delle quote del club. Sono pochi al momento i dettagli noti, ma l’offerta dovrebbe provenire da un investitore (o una cordata) americano, intenzionato a mettere da subito le mani sulla presidenza della società rossonera.

Non si esclude quindi una cessione del Milan nel 2018, con Yonghong Li e Marco Fassone impegnati in una serie di viaggi per provare a sciogliere il nodo legato all’ingresso di un socio di minoranza che possa poi, in un secondo momento, diventare azionista di maggioranza della società.

Yonghong Li
Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilanTheLegend/

Cessione Milan, Ross il più accreditato

Al momento gli indizi sembrerebbero portare a Stephen Ross. Fassone ha incontrato ieri gli esponenti della Goldman Sachs per parlare del rifinanziamento del debito contratto con il Fondo Elliott, e proprio la banca è stata accostata nelle scorse settimane al nome dell’investitore americano.

Lo stesso Ross avrebbe già chiesto informazioni al Fondo Elliott circa la possibilità di rilevare il Milan in tempi stretti, qualora Yonghong Li non dovesse adempiere ai suoi impegni. La prossima scadenza segnata sull’agenda dell’attuale presidente è rappresentata dai trentadue milioni di euro da versare nelle casse del club entro la fine del mese. Se dovesse mancare all’appuntamento i soldi verrebbero erogati dal Fondo Elliott che, qualora non dovesse riaverli indietro in quindici giorni, si ritroverebbe di fatto a capo del Milan.

 

 

 

Fonte foto: https://www.facebook.com/ACMilanTheLegend/

ultimo aggiornamento: 21-06-2018

X