Sono passati più di quattro anni dall’omicidio di Niccolò Ciatti. Andiamo a ripercorrere cosa è successo a Lloret de Mar.

FIRENZE – L’omicidio di Niccolò Ciatti è avvenuto il 12 agosto 2017 e Lloret de Mar. A causare la morte del giovane toscano è stato un calcio sferrato con ferocia in una notte che doveva essere di festa. Una aggressione ripresa anche in un video che in pochi minuti era diventato virale.

Omicidio Ciatti, cosa è successo

La ricostruzione dell’omicidio Ciatti è stata subito ben chiara anche dalle ricostruzioni degli amici. Il giovane toscano era a Lloret de Mar per trascorrere una vacanza con degli amici quando, per motivi futili, è nata una rissa durante una festa.

Il giovane italiano è stato colpito con calci e pugni da parte dei tre ceceni, che non si sono fermati neanche quando l’italiano era a terra in gravi condizioni. Le autorità locali hanno subito avvisato i genitori e la sorella di Niccolò, con gli amici che hanno detto di raggiungerli in Spagna perché il figlio e il fratello era in ospedale, ma per lui non c’era più niente da fare. Una morte che ha lasciato senza parole l’intera Italia e che ancora oggi chiede giustizia.

Ambulanza
Ambulanza

Le indagini e gli arresti

Le indagini sono iniziate subito e grazie anche ai diversi filmati girati nel momento dell’aggressione le autorità sono riuscite a rintracciare i responsabili e fermarli. Arresto che per uno dei tre è stato confermato anche dal Tribunale di Planes con la decisione di disporre un processo per omicidio volontario. La posizione degli altri due era stata archiviata in un primo momento da parte del giudice.

Il ricorso dei genitori e l’attenzione da parte della Farnesina ha portato la Procura di Roma ad emettere un mandato di cattura europeo nei confronti delle due persone libere dopo la morte di Ciatti.

ultimo aggiornamento: 06-10-2021


Sparatoria in un liceo in Texas, diversi feriti

Nuova esplosione a Stromboli, il sindaco: “Situazione monitorata costantemente”