28enne ucciso nel Leccese, arrestato il presunto killer

Un ragazzo di 28 anni è stato ucciso a Maglie, in provincia di Lecce. Il presunto assassino si è costituito ai carabinieri poche ore dopo.

MAGLIE (LECCE) – Si sono concluse in poche ore le indagini sull’omicidio di Mattia Capocelli, il ragazzo ucciso nella notte tra il 24 e il 25 aprile 2019 a Maglia (Lecce). Nella serata odierna si è costituito ai carabinieri il presunto assassino. Si tratta di Simone Paiano, un 25enne con precedenti penali. Durante il primo interrogatorio il giovane avrebbe detto ai militari di essersi difeso da un agguato che la stessa vittima con altre persone gli stava tendendo.

Una testimonianza che sarà verificata nelle prossime ore da parte dei carabinieri che hanno aperto un’indagine sulla vicenda. Restano alcuni dettagli da risolvere in questo omicidio che ha sconvolto l’intera città di Maglie.

Carabinieri
Fonte foto: https://www.facebook.com/carabinieri.it

Omicidio a Maglie, 28enne ucciso a colpi di pistola

L’omicidio è avvenuto nella notte tra il 24 e il 25 aprile. Mattia Capocelli è stato colpito al collo da un proiettile esploso dalla moto nei pressi di un furgone fast food. L’allarme è scattato immediatamente ma l’arrivo dei soccorsi è stato inutile visto che il giovane è morto durante il trasporto in ospedale.

Le indagini hanno portato all’identificazione del suo assassino. Si tratta di Simone Paiano, un 25enne appena uscito dal carcere. Il ragazzo si è costituto in serata in caserma anche se ha raccontato una versione diversa da quella iniziale ricostruita dagli inquirenti. I carabinieri hanno pensato ad una lite con altre persone finita male mentre il presunto killer ha parlato di un agguato nei suoi confronti che Capocelli con altri amici voleva tendergli.

Un racconto che è al vaglio degli inquirenti. Nelle prossime ore verranno ascoltate i testimoni e le persone vicine alla vittima per ricostruire meglio quanto successo nella nottata tra il 24 e il 25 aprile a Maglie.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/carabinieri.it

ultimo aggiornamento: 25-04-2019

X