Omicidio Sarah Scazzi, la cugina Sabrina Misseri sarà liberata con qualche anno in anticipo per “attiva partecipazione all’opera di rieducazione”.

TARANTO – Nessuno sconto di pena per Sabrina Misseri che potrà godere di una libertà anticipata di un anno e quattro mesi per l’impegno durante il periodo di detenzione dal 2010 al 2016. La ragazza è stata condannata all’ergastolo per l’omicidio di Sarah Scazzi ad Avetrana il 26 agosto 2010. Con lei in carcere è finita anche la madre, Cosima Serrano, che è l’altra destinataria di questa misura.

Una decisione che potrebbe essere contestata dai legali della famiglia di Sarah che dopo le motivazioni della sentenza hanno la possibilità di presentare il ricorso.

atto_ingiuntivo

Omicidio Sarah Scazzi, libertà anticipata per Sabrina Misseri

La decisione del Tribunale di Sorveglianza di Taranto è stata riportata da Il Messaggero. Secondo quanto si legge sul sito del quotidiano, i giudici hanno accolto in pieno la richiesta del suo legale confermando la sua collaborazione durante il periodo carcerario, conseguendo il diploma e partecipando a diversi progetti. I giorni potrebbero aumentare nei prossimi mesi visto che il suo avvocato ha chiesto lo stesso trattamento anche per gli anni 2017 e 2018.

La ragazza è in carcere – insieme alla madre – per l’omicidio della piccola Sarah Scazzi avvenuto nell’agosto del 2016. La detenuta, in realtà, non ha mai confessato l’omicidio della cugina. La vicenda in quegli anni ha tenuto in apprensione tutta Italia con lo zio Michele che ha sempre cercato scagionare la sua famiglia, prendendosi la colpa. Ma i giudici non hanno mai creduto realmente al suo racconto, condannando all’ergastolo la moglie e la figlia come autrici materiali dell’omicidio.

Una condanna che nei prossimi anni potrebbe essere ridotta per il comportamento esemplare in carcere delle due detenute avuto dal 2010 fino al 2018. Da capire se i legali della famiglia di Sarah presenteranno il ricorso contro questa decisione che lascia molte perplessità.

Coronavirus, online la nuova autocertificazione

TAG:
Avetrana cronaca Sabrina Misseri sarah scazzi

ultimo aggiornamento: 13-12-2018


Corsico (Milano), un pirata della strada travolge e uccide un ragazzo di 23 anni

Lussari, proseguono le ricerche dei due escursionisti dispersi