Omicidio a Vistorio, paese in provincia di Torino. Un uomo ha ucciso un 57enne con un punteruolo di metallo al culmine di una lite.

VISTORIO (TORINO) – Omicidio a Vistorio nella notte tra il 19 e il 20 luglio 2019. Al culmine di una lite un sessantenne ha ucciso un uomo colpendolo più volte con un punteruolo di metallo. Sulla vicenda indagano gli inquirenti e non escludono nessuna ipotesi. La vittima era incensurata mentre il suo assassino ha dei precedenti penali.

Possibile – secondo una prima ipotesi – che la discussione sia avvenuta per motivi di droga. Ma tutti i dubbi saranno tolti dall’interrogatorio di garanzia previsto nelle prossime ore.

Green Pass obbligatorio, tutte le regole da rispettare

La ricostruzione della vicenda

Sull’omicidio sono in corso le indagini con i carabinieri che vogliono vederci chiaro. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, i due si conoscevano da tempo e all’origine di questa discussione ci potrebbero essere vecchi rancori mai realmente superati. Dopo un primo confronto a casa della vittima nel pomeriggio, il sessantenne è ritornato intorno a mezzanotte armato di punteruolo.

Al culmine di una nuova lite il presunto omicida ha più volte colpito il suo rivale fino ad ucciderlo. I motivi del decesso saranno chiariti dall’autopsia, ordinata dal magistrato.

Carabinieri macchina
Carabinieri macchina

Le indagini

Le indagini si concentrano soprattutto su un movente economico. Secondo gli inquirenti a origine di questa lite un debito (di droga?) non pagato da parte dalla vittima. Nelle prossime ore è previsto l’interrogatorio di garanzia che servirà a chiarire il movente di questo omicidio.

Il presunto assassino era già conosciuto dai carabinieri per alcuni precedenti penali. Fedina pulita, invece, per la vittima. Proprio quest’ultimo indizio non permette ai carabinieri di sondare una pista ben precisa ma fa lasciare aperte tutte le ipotesi almeno fino a quando non si hanno prove certe. Il sessantenne si trova in stato di fermo in attesa della convalida del magistrato di turno.

fonte foto copertina https://www.facebook.com/ItalianRedCross

ultimo aggiornamento: 20-07-2019


Sfruttamento della prostituzione, sei arresti in Abruzzo

Morta Marisa Merz, rappresentante dell’Arte Povera