Onu, funzionario italiano sospeso con le accuse di molestie e abusi sessuali. Indagine in corso in seno all’Unido.

Scandalo a luci rosse anche in seno all’Onu, dove un funzionario italiano è stato sospeso in seguito alle accuse di molestie sessuali e abusi mosse da una sua collaboratrice di ventotto anni.

Onu, funzionario italiano accusato di molestie sessuali

La ragazza di ventotto anni ha accusato un funzionario italiano di abusi e molestie sessuali- L’italiano era alla guida dell’Unido, l’organismo Onu che si occupa della promozione dello sviluppo industriale.

LEGGE ANTITRUST IN ITALIA
LEGGE ANTITRUST IN ITALIA

Sospeso il coordinatore Unido, aperta indagine interna

Per evitare uno scandalo a luci rosse, l’Onu ha deciso di sospendere il funzionario, mentre l’Unido ha annunciato di avere aperto una indagine interna per fare luce su un caso che sarebbe estremamente grave visto il ruolo della società e l’incarico ricoperto dal funzionario. Proprio per la delicatezza della questione l’Onu ha optato per la sospensione prima di arrivare alla conclusione delle indagini.

La denuncia da parte di due ex collaboratrici. Il diretto interessato ha negato al momento ogni accusa. L’Unido ha aperto un’indagine interna per fare luce su un caso delicato e spinoso

Stando a quanto appreso, i fatti risalirebbero alla scorsa estate e si sarebbero ripetuti in diverse occasioni e diverse nazioni. Sembra infatti che il funzionario italiano abbia molestato anche un’altra donna, anche lei una sua ex collaboratrice che ha deciso di raccontare quanto accaduto. Al momento tutte le accuse sono state respinte e negate dal diretto interessato, fiducioso nello svolgimento delle indagini.


Pakistan, bambina violentata e uccisa: arrestate 30 persone

Incendio a Parigi, una bambina di tre anni tra le vittime