Panchina Milan, c’è anche Tuchel. Smentita la pista Allegri

5 paesi low cost dove rifarsi una vita

L’ex rossonero non tornerà: le indiscrezioni non trovano riscontri. Tra i papabili, invece, c’è anche l’ex Dortmund. Il Milan valuta il dopo-Montella.

Vincenzo Montella è ancora in equilibrio, ma un’altra sconfitta potrebbe sbilanciarlo definitivamente. Stamane, i giornali hanno riportato liste e candidature dei possibili papabili. Da Walter Mazzarri a Paulo Sousa, passando per Rino Gattuso, il quale, in caso di esonero dell’Aeroplanino, potrebbe traghettare il Milan fino al termine della stagione. Anche perché, l’idea dei dirigenti rossoneri sarebbe quella di tamponare l’emorragia fino a giugno per poi tentare l’assalto ad Antonio Conte (quest’ultimo è in rottura con il Chelsea), il vero sogno del duo Fassone-Mirabelli.

Mercato Milan, Fassone conferma Montella: “Ha la nostra fiducia”.

Tra gli allenatori accostati al Milan, oltre a quelli già citati e ai vari Guus Hiddink, Laurent Blanc, Massimo Oddo e Vladimir Petković (senza dimenticare Carlo Ancelotti), c’è anche il 44enne tedesco Thomas Tuchel, ex guida del Borussia Dortmund. Da scartare, invece, l’ipotesi Massimiliano Allegri. Come riporta calciomercato.com, infatti, il mister livornese non ha mai avuto contatti con l’amministratore delegato rossonero Marco Fassone e ad oggi non è considerato un candidato. Nessun riscontro, dunque: l’attuale tecnico della Juventus non tornerà sulla panchina milanista, che rimane in bilico.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 21-10-2017

Salvo Trovato