Partite rinviate Coronavirus: a rischio alcune sfide del massimo campionato

Coronavirus, lettera della Serie A al governo per giocare a porte chiuse

Altre partite di Serie A dovrebbero essere rinviate per il Coronavirus. Milan-Genoa e Juve-Inter potrebbero non disputarsi il prossimo weekend.

ROMA – Continua l’emergenza Coronavirus al Nord Italia con altre partite che nelle prossime ore potrebbero essere rinviate. In questo momento la certezza sembra esserci solo per Udinese-Fiorentina (Serie A) e Virtus Entella-Crotone (Serie B). Entrambe le sfide, infatti, non dovrebbero disputarsi visto la sospensione di Friuli Venezia-Giulia e Liguria delle manifestazioni sportive fino al 1° marzo. Si valuta la possibilità di un porte chiuse ma si deciderà solo nelle prossime ore.

A rischio anche Milan-Genoa e Juve-Inter

Rinvio o porte chiuse anche per Milan-Genoa e Juventus-Inter. In Lombardia, infatti, il divieto per lo svolgimento delle manifestazioni sportive comprende anche il 1° marzo, giorno della partita di San Siro. Possibile lo spostamento ma le modalità e le forme saranno comunicate solo nei prossimi giorni.

Da capire anche il destino di Juventus-Inter. In questo caso l’ipotesi sembra essere quella di un porte chiuse visti i diversi impegni di entrambe le squadre con un rinvio che rischierebbe di complicare il calendario. Nelle ultime ore, però, è nata l’ipotesi di uno spostamento di un giorno ma molto dipenderà da come si svilupperà questa emergenza. Sembra salva Sampdoria-Verona visto che è in programma lunedì 2 marzo. La Serie B, oltre Entella-Crotone, potrebbe vedere il rinvio anche di Cittadella-Cremonese, Chievo Verona-Livorno e Venezia-Cosenza visto l’emergenza in Veneto.

nuovo san siro nuovo stadio Kristoffer Ajer Matias Zaracho De Paul Kevin Bonifazi Adama Soumaoro Igli Tare San Siro André Silva Pepe Reina Milan-Brescia Giuseppe Sala
San Siro

Inter-Ludogorets a porte chiuse

A porte chiuse Inter-Ludogorets. Sembra essere questa la decisione definitiva per la partita di Europa League. Era stata valutata anche la possibilità di giocare in un campo neutro ma visto la situazione critica al Nord Italia non era semplice trovare lo stadio giusto.

L’unico poteva essere il Franchi di Firenze ma alla fine la sfida si dovrebbe disputare a San Siro senza pubblico. Un Coronavirus che ha messo ancora di più in ginocchio il nostro Paese. E i rinvii potrebbero riguardare anche il turno infrasettimanale di Serie B e le partite del primo weekend di marzo.

Coronavirus, lettera della Serie A al governo per giocare a porte chiuse

Paolo Del Pino, presidente della Lega Calcio Serie A, ha inviato una lettera al governo chiedendo che nei territori a rischio coronavirus si giochi a porte chiuse per ovviare al problema di un calendario fitto di impegni che renderebbe difficile il recupero delle partite.

Si ferma la pallavolo

A sorpresa, invece, si ferma, la pallavolo. La Federvolley, infatti, ha sospeso tutte le competizioni fino al prossimo 1° marzo. Una decisione che presto potrebbe essere presa anche da altri sport.

Scarica QUI la guida con tutte le precauzioni da prendere per limitare il contagio da coronavirus

ultimo aggiornamento: 24-02-2020

X